Librodrome #21 - Zelda: Cronaca di una saga leggendaria

Librodrome #21 - Zelda: Cronaca di una saga leggendaria

Attenzione. Ogni due settimane, in questa rubrica si parla di cultura. Niente di strepitoso, o che ci farà mai vincere il Pulitzer, ma è meglio avvertire, perché sappiamo che siete persone impressionabili. E tratteremo anche dei libri. Sì, quelle cose che all’Ikea utilizzano per rendere più accattivanti le Billy. E anche le Expedit.Cronaca di una saga leggendaria è uno di quei rarissimi libri che l'appassionato di Zelda dovrebbe acquistare e riporre subito in libreria, senza neppure provare a leggerlo o anche solo sfogliarlo. Dovrebbe considerarlo solo un tomo feticcio, in altre parole, da carezzare come oggetto che non assolva altra funzione se non quella di soddisfare il tatto. Un quadernetto un po' paradossale, si direbbe, da lisciare anche col dorso della mano, saggiando il (finto) prestigio della sua copertina in "cuoio cartaceo" e dei falsi fregi che scintillano d'oro e riflettono incanto ad ogni movimento compiuto. Insomma, Cronaca di una saga leggendaria è un libricino da collezione, con tanto di segnalibro in stoffa, che merita certamente un posto tra i propri scaffali, soprattutto perché c'è scritto "Zelda" e sulla costina luccica il simbolo della Triforza.

Sembrerebbe solo una jpeg, ma è autentica finta pelle. Provate a toccarla!

Sembrerebbe solo una jpeg, ma è autentica finta pelle. Provate a toccarla!

Qualora si decida anche di leggerlo, Zelda: Cronaca di una saga leggendaria si rivelerà anche (e soprattutto) una piacevole ermeneutica delle vicende del regno di Hyrule, addirittura in grado di rispondere a un bel po' di domande sulla saga di Link e soddisfare la curiosità di ogni appassionato della serie di Nintendo. Qual è l'ordine esatto dei vari capitoli e come mai sono tanti i particolari che continuano a discordare tra loro? Perché Ganondorf è animato da una simile bramosia di potere e distruzione? Cosa rappresenta il gufo? Per quale motivo Link è un eroe? Chi è in realtà lo Skull Kid di Majora's Mask? Cos'hanno in comune la Hyrule sommersa di The Wind Waker e quella crepuscolare di The Twilight Princess? E se la persona cercata da Link nel suo viaggio non fosse altri che lui stesso? L'esegesi di Zelda compiuta in Cronaca di una saga leggendaria tenta una sinossi obiettiva e analitica, passando in rassegna ciascun capitolo della serie, dal capostipite per NES fino ad arrivare a The Legend of Zelda: Spirit Tracks, passando ovviamente per tutti gli altri titoli. Il risultato (scritto a più mani) ha uno stile chiaro e scorrevole, le riflessioni degli autori (Nicolas Courcier, Mehdi El Kanafi, Selami Boudjerda e Damien Mecheri) sono convincenti e ben esposte, ma si tratta pur sempre di un testo incompleto, che lo ammette pubblicamente sulla quarta di copertina ("Dal primo episodio a Spirit Tracks"), visto che il libro è stato mandato in stampa in concomitanza con l'arrivo nei negozi di Skyward Sword, ovvero il primo (in ordine cronologico) fra tutti i videogiochi di Zelda.

ZELDA: è un wallpaper.

ZELDA: è un wallpaper.

La duecentotrentaseiesima pagina del libro, cioè l'ultima, chiosa così: "Con più di quindici episodi all'attivo, The Legend of Zelda si è dimostrata una delle saghe più affascinanti di Nintendo. I vari giochi della serie hanno già venduto più di sessanta milioni di copie in tutto il mondo ed è comprensibile che la casa produttrice giapponese ne abbia voluto festeggiare degnamente i venticinque anni". Già, Nintendo ha celebrato il quarto di secolo con la pubblicazione di The Legend of Zelda Hyrule Historia (acquistatelo compulsivamente su Amazon, fatelo!), ovvero l'enciclopedia ufficiale del regno di Hyrule contenente non solo i bozzetti preparatori dei vari videogiochi, ma anche e soprattutto alcune notizie rimaste finora riservate. La più clamorosa è certamente la rivelazione dell'esistenza di una timeline che prevede ben tre universi paralleli, il che spiegherebbe parecchie incongruenze e fenomeni "paranormali" nella saga di Zelda.

Impossibile resistergli.

Impossibile resistergli.

Ebbene, Zelda: Cronaca di una saga leggendaria non gode certo dell'ufficialità marchiata Nintendo e s'interrompe un po' prima del dovuto, ma è pur sempre una raccolta che farà sognare ogni amante dell'avventura e delle fiabe, da leggere con gusto e tutta l'ingenuità che è propria di ogni Link. Più che "cronaca", si tratta di condivisibile e minuziosa ermeneutica, ammesso che serva per giocare meglio.

Ho ricevuto una copia del libro comodamente a casa da Multiplayer Edizioni (che ringrazio vivamente) e l'ho letta tutto d'un fiato, con estremo interesse e senza mai storcere il naso. Il libro costa € 15,00, è in vendita su tutti i negozi specializzati e sul sito di Multiplayer.it Edizioni. Su Amazon.it costa € 12,75.

Un buon San Valentino con Indie Royale

Indietro nel tempo con The Cave