Blu Brothers #6

Non devono salvare un orfanotrofio pieno di debiti e non sono nemmeno inseguiti da una banda di neonazisti bifolchi. La missione dei Blu Brothers di Outcast è analizzare scrupolosamente (e quindicinalmente) i migliori Blu-ray del momento disquisendo amabilmente di compressione, soundstage multicanale, bordate del sub, grana e rumore video. E vista la mole di materiale che giunge quotidianamente a casa dei due fratelli blu, non ve ne liberete tanto facilmente.

News

Confermata per il 28 agosto l’uscita dell’acclamata ultima pellicola di Martin Scorsese, Hugo Cabret. 01 Distribution per l’occasione proporrà il film in edizione Blu-ray 2D (video 1080p AVC) + 3D anaglifico (con 4 paia di occhialini all’interno della confezione) e in edizione Blu-ray 3D. Per entrambe le edizioni l’audio sarà proposto in DTS-HD Master Audio per inglese e italiano mentre i contenuti extra saranno inclusi nella sola edizione 3D e includeranno making of, dietro le quinte, diverse featurette e il trailer 3D.

Continua la festa per il centenario di Universal e ancora in clima vacanziero il 22 agosto ci aspetta Lo Squalo di Steven Spielberg per la prima volta in HD. Tra un documentario inedito, il making of, le scene eliminate e i filmati degli archivi di produzione, l’edizione promette 4 ore di contributi extra. I dati tecnici sembrano confermare la presenza sia del doppiaggio italiano del 2004 (in DTS 5.1) sia di quello originale (in DTS 2.0), mentre l’idioma originale godrà di una rimasterizzazione in DTS-HD Master Audio 7.1.

Mancano ormai meno di 72 ore all’uscita sugli schermi USA del film più atteso dell’anno, che in rete sta generando un hype senza precedenti: stiamo parlando di The Dark Knight Rises, il terzo e ultimo capitolo della trilogia dell’uomo pipistrello firmata Christopher Nolan. Come i fan ben sanno, a noi toccherà aspettare il 29 Agosto e proprio per la stessa data Warner immetterà sul mercato un cofanetto dedicato all’acclamato regista, contente tutti i suoi film pubblicati sinora (ad eccezione dell’esordio Following, mai pubblicato in alta definizione). La “Christopher Nolan Director’s Collection” includerà 8 Blu-ray disc accompagnati da un libro fotografico. I film contenuti saranno sei: Memento (2000), Insomnia (2002), Batman Begins (2005), The Prestige (2006), Il Cavaliere Oscuro (2008) e Inception (2010). Con ogni probabilità i due dischi aggiuntivi dovrebbero essere quelli dedicati agli extra de Il Cavaliere Oscuro e Inception già presenti nelle relative edizioni già pubblicate da Warner. [P.B.]

La furia dei Titani 3D

Perseo, figlio di Zeus, è di nuovo chiamato a salvare l’umanità grazie ai suoi poteri di semi-dio: questa volta la minaccia è Kronos, che sta per essere risvegliato da Ade nelle viscere della terra. La mitologia greca continua a essere “saccheggiata” da Hollywood per film dall’elevato tasso spettacolare e di dubbio gusto già da qualche anno a questa parte e Scontro tra Titani era il perfetto esempio di quanto tale nobile materia possa essere trattata come il più becero dei fumetti con tonnellate di CGI e dialoghi tra il ridicolo e l’imbarazzante. La Furia dei Titani elimina proprio uno di questi problemi e ovviamente non ci riferiamo all’overdose di effetti speciali. D’altra parte, a chi interessa davvero la trama in un film come questo? Ridotta ai minimi termini la sceneggiatura (come si evince dalle scene –fortunatamente- tagliate, tutte di dialoghi al limite del patetico) rimangono 90 minuti di azione, creature giganti, fulmini, fiamme e effettoni 3D. Tutto muscoli e niente cervello insomma e in questo caso condivido la scelta, che fa scorrere questo secondo episodio in modo inaspettatamente piacevole rispetto al tedioso film precedente.

Dimenticatevi la posticcia resa 3D di Scontro tra Titani: il sequel regala infatti una visione stereoscopica di tutto rispetto e che trae grande vantaggio anche dall’elevata luminosità di buona parte del film. La sensazione di profondità è notevole e anche se i pop-out non mancano, raramente disturbano la visione come avviene spesso in pellicole 3D di questo tipo. Uno dei rari casi in cui la versione stereoscopica, dotata peraltro di ottimo dettaglio, definizione e compressione non invadente, batte nettamente la visione in 2D. Non è da meno il comparto audio, decisamente spettacolare e appagante nonostante la codifica Dolby Digital “da DVD” (a 448 kbps) riservata per tutte le lingue ad eccezione dell’inglese, nel solito debordante DTS-HD Master Audio 5.1. Questa volta però non c’è un baratro tra le due codifiche, anche il Dolby svolge egregiamente il suo lavoro. Nel disco 3D non vi sono extra, ma nella confezione è presente anche il Blu-ray con la versione 2D che comprende anche le famigerate scene eliminate (yawn!) e offre anche due modalità di visione Maximum Movie Mode: “The Path of Gods” è incentrata sulla storia e la mitologia, “The Path of Men” invece comprende i classici dietro le quinte della realizzazione del film. [P.B.]

Film: 5,5

Blu-ray: 8 (Video 8,5 - Audio 8 - Extra 6,5)

Young Adult

Tutti davano già per tramontato l'astro nascente Diablo Cody, che dopo l'exploit di Juno era incappata nell'irrisolto Jennifer's Body e in una serie TV dai risvolti non sempre "cool" come United States of Tara. Eppure la trasgressiva sceneggiatrice se n'è uscita lo scorso anno con lo script di Young Adult, racconto generazionale (e forse autobiografico) sull'incapacità di crescere, la depressione e sull'egoismo sfrenato della protagonista Mavis (una Charlize Theron divina come al solito). I suoi patetici tentativi di riconquistare il cuore di una vecchia fiamma del liceo, ormai sposato con figli, abbruttiscono e incattiviscono questa quarantenne disperata (non casalinga per fortuna) tra cocenti imbarazzi e un sottofondo di politicamente scorretto ormai sempre più raro da trovare nella drama-comedy hollywoodiana. Dirige Jason Reitman (altro talento da tenere d'occhio dopo il bellissimo Tra le nuvole) e se volete un consiglio di cuore vedetevelo in lingua originale.

Girato in un classico 35 mm, Young Adult approda in alta definizione grazie a un DI 2K con risultati davvero eccellenti. Escludendo un po' di grana derivante dalla pellicola, il quadro appare particolarmente nitido e dettagliato, con incarnati in primo piano estremamente porosi, compressione inavvertibile e neri molto profondi, come testimoniato dalla sequenza notturna nel prato dietro la scuola con il dialogo tra Mavis e Matt. Nessun problema nemmeno a livello cromatico e la naturalezza della fotografia aggiunge un ulteriore pregio alla resa del quadro. Un semplice Dolby Digital 5.1 non fa mai piacere, ma per un film di questo tipo ci si può anche accontentare e infatti il DTS-HD MA 5.1 inglese non offre granchè in più. I dialoghi della nostra traccia sono precisi e ben inseriti nella scena, gli effetti ambientali negli esterni della cittadina restituiscono una scena piuttosto dettagliata, ma per il resto il coinvolgimento non è certo dei migliori. Il sub si fa sentire solo quando entrano in scena le canzoni (come il tormentone dei Teenage Funclub) o nel breve segmento con la musica dal vivo, mentre il blocco posteriore aggiunge qualcosa a livello di riverbero e di ambienza con risultati più che piacevoli. Il comparto extra è lo stesso del Blu-ray americano e offre un dietro le quinte (17'), un commento audio del regista e del direttore della fotografia, un approfondimento sul personaggio di Mavis (6' 30''), alcune scene tagliate (7') e una lunga interviste a Jason Reitman di oltre tre quarti d'ora, il tutto presentato con video in HD. [F.D.]

Film: 7,5

Blu-ray: 8 (Video 9 - Audio 7 - Extra 7)

50 e 50

Adam, 27 anni, è un ragazzo tranquillo e con la testa sulle spalle che si divide tra lavoro, fidanzata e uscite in compagnia dell’amico Kyle. Improvvisamente l’esito di un esame cambia tutto: Adam ha il cancro e l’esito delle cure che deve intraprendere è incerto. Dapprima il giovane cerca di continuare la sua vita normalmente, quasi incurante della situazione, ma con l’aggravarsi della malattia dovrà affrontare non solo il malessere fisico ma anche se stesso, il rapporto con la madre e con la fidanzata. Riassunta così la trama è però fuorviante dato che 50 e 50 non sono solo le possibilità di salvarsi del protagonista ma anche il rapporto tra le componenti dramma/commedia nell’economia del film. Joseph Gordon-Levitt è infatti quasi costantemente accompagnato dalla spalla comica Seth Rogen, che come suo solito parla sempre e solo di sesso, è invadente ma anche schietto e amico vero. La bellezza del film sta proprio nel felice bilanciamento delle due componenti, con il dramma che non si fa mai mieloso, senza quindi sbattere impunemente dolore e lacrime sullo schermo per strappare la commozione, e allo stesso tempo le risate non sono irrispettose ma esorcizzano l’inevitabile stato di paura e fragilità in cui si trova il protagonista.

Girato in pellicola e tratto da un digital intermediate immacolato, 50 e 50 ha una buona resa complessiva, priva di difetti particolari così come di picchi d’eccellenza. La definizione convince e, pur senza far gridare al miracolo, restituisce un dettaglio di buon livello tanto negli interni quanto negli esterni. Contrasto e croma appaiono bilanciati senza enfatizzazioni particolari, con una temperatura che varia leggermente tra caldo e freddo passando dall’ambiente domestico a quello dell’ospedale. L’immagine è infine caratterizzata da una grana estremamente fine e spesso inavvertibile ma non abbiamo riscontrato segni di DNR. L’audio scorre su binari tranquilli, dominato da dialoghi di sovente intervallati da brani musicali, che permettono alla codifica lossless di farsi notare per la cristallina e dettagliata riproduzione sonora, che coinvolge anche i diffusori surround. Ad eccezione del commento audio, l’edizione Blu-ray Eagle offre gli stessi extra dell’edizione americana tragata Summit: le scene eliminate (6’) e tre brevi featurette sulla realizzazione (19’). [P.B.]

Film: 7

Blu-ray: 7 (Video 7,5 - Audio 7,5 - Extra 5)

Awesomenauts verso il PC con un trailer

[fake] Metal Gear Solid 5 fa un'altra apparizione