Wii U fa progressi, Nintendo è in perdita

Doom3d!!11 Azz, non mi vengono gli zeri sbarrati. In realtà il fatto che Wii U vada male non fa più notizia, e nemmeno che in un anno abbia venduto meno di quanto PS4 ha fatto in due mesi scarsi. Sorprendono invece i giri di parole della grande N per quello che si sta rivelando sempre più come un insieme di scelte discutibili, sul fronte del mercato casalingo.

Nell'ultimo comunicato diretto agli investitori, la grande N parla di "progressi" per Wii U dopo aver annunciato che chiuderà il suo anno fiscale in perdita, con 25 miliardi di Yen in rosso rispetto ai 55 in attivo pronosticati. Wii U non è il solo responsabile, perché fuori dal Giappone il 3DS non ha avuto l'impatto previsto da Nintendo. Però, Wii U è anche il settore che ha visto più tagli nelle previsioni: da 9 milioni di pezzi venduti a soli 2,8 milioni (e si parla di tutto l'anno passato più i primi tre mesi di questo).

A fine mese ci sarà il consueto sermone di Satoru Iwata sui risultati economici, sperando che non sia il solito "vedremo/faremo". Magari un bel "vediamo/facciamo", giusto per dare più fiducia.

Trent'anni di pixel in NES Remix

La vera prova di forza next-gen è Tetris