Un gioco di Grasshopper che è andato bene

Dopo aver subito innumerevoli umiliazioni a livello commerciale, reprimende dai vari publisher e prese in giro dai colleghi, gli studi capitanati da Goichi Suda sono riusciti ad affermare la propria creatività con...una gnocca in minigonna. Un ragionamento che non sbaglia di molto se guardiamo gli annunci dello stesso team giapponese, felice di aver superato il milione di pezzi venduti con Lollipop Chainsaw. In realtà ci sono voluti quasi due anni per arrivare all'ambito traguardo, ma visti i precedenti (non ultimo Shadows of the Damned) è tutto grasso che cola. Del resto, se giopep l'ha definito "una ficata" non potevano esserci dubbi.

Si arriva quindi alla classica conclusione che tira più lo stecco di un lecca lecca che un carro di buoi o com'era il detto originale?

MotoGP 14 su Vita ma non Xbox One, è razzismo?

Colonel Campbell's Art Soup #53

Colonel Campbell's Art Soup #53