Ultimate NES Remix, un remix al quadrato, 3D

Tra uno Smash Bros. e un Pokémon, qualche giorno fa Nintendo ci ha regalato l’uscita stealth di Ultimate NES Remix, un gioco arrivato talmente di soppiatto e inaspettatamente che se fosse stato uno degli assassini di Ubisoft adesso sarei bell’e stramazzato per terra. Mi sono interrogato come mai mi fosse completamente sfuggita l’uscita di questo gioco, dato che di per sé la serie NES Remix mi è piaciuta molto e ricordo con piacere come lo scorso Natale passai qualche oretta con il primo capitolo, pregando per una versione con giochi Game Boy. L’unica spiegazione che ho saputo darmi è che nel corso dell’estate ho mancato un paio di Direct in cui probabilmente il gioco si è almeno lasciato intravedere. Se invece non è così, beh, allora siamo di fronte a un caso di infrattamento mica da ridere! Ma non sono qua tanto per manifestare la mia ignoranza in ambito di release autunnali, quanto per raccontarvi cosa contiene Ultimate NES Remix, che, come il titolo lascia candidamente intuire, rappresenta una specie di summa di NES Remix 1 e 2, usciti nel corso del 2014 come titoli esclusivi Wii U. http://youtu.be/nG1MD1WTpyo

Per i più sbadati, diciamo che la serie NES Remix è un qualcosa che per come la vedo io è una via di mezzo tra un Wario Ware, i classici Nintendo anni '80 e il concetto degli Achievement di xboxiana memoria. Che in soldoni si traduce in una serie di livelli super focalizzati su un aspetto specifico di un gioco NES, in cui il giocatore è chiamato a superare una sfida rispettando certe condizioni: per esempio completare un giro in impennata in Excitebike o raccogliere tutti i bonus di un livello in Donkey Kong. E ditemi voi se questi, su di un’altra console, in un altro gioco, in un altro tempo (!?) non li avremmo chiamati Achievement!

Ma non finisce qui! In aggiunta a questi livelli base, i due NES Remix per Wii U contengono anche dei livelli chiamati appunto “Remix” che fanno un mash­up di due o più serie, coniando sfide uniche assolutamente mai viste nei titoli originali, del tipo superare un livello di Super Mario Bros usando Link, o ancora correre al buio in Excitebike. Questa modalità è senz’altro quella più originale e interessante, ma un po’ tutta la serie è una boccata d'aria fresca che svecchia con successo i classici Nintendo, senza snaturarli e strizzando l'occhio al fenomeno del retrogaming competitivo. Unica pecca, anche ragionevole considerando il prezzo contenuto dei NES Remix e la presenza della Virtual Console, i giochi inclusi nei due episodi sono presenti solo a “pezzi” e non come titoli completi.

http://youtu.be/05ug8FXt-MY

E questi erano NES Remix 1 e 2, disponibili da mesi su Wii U, unicamente in formato digital delivery e al prezzo di dieci euro l’uno. Cosa aggiunge Ultimate NES Remix a questa formula? 20 euro, un valore aggiunto non indifferente, per chi ama Nintendo e vuole sostenerla in ogni modo! Scherzi a parte, la triste verità è purtroppo questa. NES Ultimate Remix è una selezione delle migliori sfide e Remix dei titoli Wii U, per un totale complessivo di 16 giochi e 25 Remix, con delle piccole varianti e aggiunte che adesso andremo a vedere. E per quanto renda davvero di brutto su una console portatile, il prezzo del pacchetto mi pare onestamente un po’ altino, soprattutto per la versione digitale (passi per il fisico). Non sono solito discutere di prezzi nelle mie recensioni, perché giustamente il mio lavoro è di parlare della qualità del gioco. Le disquisizioni monetarie, tra saldi, trade-in, offerte e sconti, spettano al giocatore, ma in questo caso non posso esimermi da quantomeno alzare un sopracciglio per la scelta di una fascia premium per un gioco come questo.

Con la premessa che in termini meramente monetari è più conveniente avvicinarsi alla serie su Wii U, la versione Nintendo 3DS dei NES Remix ha dalla sua l’innegabile vantaggio della portabilità, che in un gioco come questo, perfetto per partite da due minuti con la console in standby per l’ora successiva, fa la differenza tra il giorno e la notte. Dopo aver giocato per circa una settimana Ultimate NES Remix, credo che accenderò la versione Wii U solo per fare sfide tra amici, perché per tutto il resto il 3DS è troppo più comodo, e dal punto di vista tecnico il gioco è identico (d’altronde si parla di giochi NES). In aggiunta a questa ovvia ma fondamentale novità, in termini di contenuti, Ultimate NES Remix eredita il Championship Mode da NES Remix 2, ovvero una riedizione dello storico Nintendo World Champioship, che consiste nell’affrontare tre sfide da altrettanti giochi differenti (sempre quelli), con un sistema unico di conteggio dei punti e la possibilità di pubblicare su internet il proprio risultato. In termini di contenuti strettamente inediti, l’unica aggiunta è Speed Mario Bros., ovvero Super Mario Bros a 1.5x o 2x di velocità, che, lasciatemelo dire, a meno che non siate degli speedrunner di professione, vi lascerà piuttosto tiepidi.

http://youtu.be/leBjNP7q89Y

Ultimate NES Remix è la somma di queste quattro parti: sfide sui giochi 8 bit e sfide Remix che rappresentano il grosso del pacchetto, Championship Mode e Speed Mario Bros. Né più né meno. La selezione dei giochi NES è a mio parere un po’ sbilanciata verso i giochi di Mario. Sono infatti presenti tutti i Mario NES, più Dr. Mario, Donkey Kong e un altro paio di mariate, per un totale di sette giochi su sedici dedicati a questo amato eroe. Un po’ tantino, considerando l’ampia rosa di giochi NES da cui si sarebbe potuto pescare, ma in fondo poco male. La giocabilità è la stessa dei giochi Wii U, i controlli sono più comodi o più scomodi a seconda che preferiate giocare con il GamePad o con il 3DS, dato che sono virtualmente identici, e lo schermo inferiore della console è utilizzato per lo più per informazioni sulla sfida in corso. Segnalo inoltre che da buona conversione, il gioco non ha funzioni 3D, ma non penso che saranno in molti a sentirne la mancanza.

A conti fatti, Ultimate NES Remix è un gran gioco e il miglior modo per godere di questa serie da nostalgici, retrogamer pro o nuovi giocatori con il pallino dell’archeologia. Il gioco perfetto per il trentenne cresciuto a pane e NES, magari con un figlioletto a cui mostrare le glorie del passato. Ma dal punto di vista squisitamente economico, il rapporto quantità/prezzo non è ottimale.

Ho ricevuto un codice per il download da Nintendo Italia e ho provato il gioco e le varie modalità portandomi dietro il fedele 3DS per circa una settimana.

Voto: 7,5
Old! #87 – Novembre 1994

Old! #87 – Novembre 1994

Sega ha pensato a un modo per farci saltare tutto Sonic Boom