Outcazzari

Ubisoft fa marcia indietro sui DRM

In un'intervista rilasciata a Rock, Paper Shotgun, Ubisoft ha confermato ufficialmente quel che in realtà è già in atto da qualche tempo: basta coi DRM stile "sempre online" per i loro giochi PC, i titoli del publisher francese richiedono ora solo una singola attivazione online, e possono poi essere giocati offline, senza fra l'altro alcun limite sul numero di attivazioni o di PC su cui effettuarle. Un'inversione di marcia mica da ridere, per un'azienda che soprattutto per questo singolo motivo veniva ormai considerata a livello di barzelletta, quando non di incarnazione fisica del concetto di Male, dal popolo dell'internet. "Chiaramente i giochi in multiplayer, o che contengono funzionalità online specifiche, richiederanno una connessione. Ma se volete giocare al single player di Assassin's Creed III, potrete farlo anche da scollegati. E potrete attivare il gioco su quante macchine vi pare."

Lo squillo di tromba firmato Jazz: Trump's Journey

Secondo Frank Gibeau le nuove IP vanno conservate per le console del futuro