Ubisoft cresce grazie a Ghost Recon

Ghost Recon Future Soldier non è l'episodio della serie Ghost Recon meglio accolto dalla critica ma, a dispetto dei cosiddetti esperti, è stato comunque un successo (sopratutto in USA). Lo evidenzia Ubisoft nei suoi ultimi annunci economici, che vedono la casa francese in crescita sull'anno scorso oltre il 27% con vendite pari a 131 milioni di Euro nel suo primo trimestre fiscale. In positivo, si segnala anche l'allargamento del settore online e in particolare dei titoli "freemium" che da soli hanno portato vendite per 27 milioni di Euro.

Proprio il settore free to play sarà uno degli obiettivi principali di Ubisoft nell'immediato futuro, senza dimenticare i brand più noti e in seguito le console di nuova generazione.

Final Fantasy Versus XIII è già sottoterra?

L'avventura made in Italy si chiama Anna