Total War: Rome II è storia, politica e cotillons

Dopo qualche anticipazione abbastanza prevedibile, Total War: Rome II è stato confermato poco fa da Sega e Creative Assembly. Oltre al lato puramente militare della storia di Roma, questo episodio ci porta dietro le quinte dell'Impero con tutte le macchinazioni, i tradimenti e quant'altro è stato tramandato a oggi faceva parte della politica di allora. A livello storico, vedremo l'Impero Romano nella fase della sua massima espansione, con maggiore attenzione alle battaglie rispetto alla gestione delle risorse (sopratutto gli scontri più epici). Peraltro, l'intera storia dura centinaia di anni - virtuali ovviamente perché Creative Assembly non vuole uccidervi.

Sul lato tecnico, c'è il solito annuncio del motore grafico nuovo di zecca, reso più interessante dal fatto che sarà molto scalabile. Quindi, anche i non-possessori di un PC all'ultimo grido dovrebbero poter giocare Total War: Rome II. Oltretutto, dovrebbero esserci cameo di un certo spessore come Giulio Cesare e Cleopatra, si spera già nel titolo standard e non solo come DLC.

 

Resident Evil Chronicles HD Collection: tutta la saga in un mirino

Videopep #16 – Doposbornia da finale