Tiger Woods PGA Tour 13: piccole tigri crescono

C'è la tigre della Malesia che si diverte – quando piove – a vincere i gran premi di Formula Uno con una monoposto di colore rosso; ci sono le tigri che fanno da babysitter ai nostri bambini in Kinectimals; c'è poi la pericolosa “tigre del ribaltabile” che – almeno una volta – i maschietti incrociano nel corso della loro vita; c'è infine la tigre americana che, armata di bastone e cappellino, si diverte a imbucare palline di vario colore in piccole buche disseminate in sconfinati prati di verde intensissimo. A parte gli scherzi, per Tiger Woods sembra essere arrivato il momento della tanto attesa risurrezione (per la cronaca, settimana prossima è Pasqua): vi propongo un surreale botta e risposta di ispirazione marzulliana sull'atteso gioco di EA. Buona lettura. Che gioco è? Trattasi del quindicesimo capitolo della simulazione golfistica più venduta al mondo per ogni formato videoludico (Xbox 360, PS3, Wii), ispirata alla gesta dello sportivo più famoso del pianeta: Tiger Wooods, appunto. Dopo il divorzio milionario dalla biondissima e svedesissima moglie Elin e dopo un digiuno che durava da 923 giorni (così millantano i più importanti siti sportivi americani), la Tigre è tornata a ruggire conquistando la vittoria nell'Arnold Palmer Invitational la scorsa domenica: brutte le notizie per gli avversari, anche perché giovedì prossimo inizierà l'Augusta Masters, il primo Major della stagione. Prodotta da EA Tiburon (vedi anche Madden NFL e NCAA Football) Tiger Woods PGA 13 è la classica simulazione di golf con tonnellate di modalità da provare e una longevità pressoché infinita.

Come funziona? Se avete già giocato a TWPGA 12 nelle versioni PS3/Wii, di grosse novità non ne troverete, avendo già metabolizzato il nuovo sistema di controllo denominato “Total Swing Control”. Per chi invece si era cimentato nei verdi green virtuali con la versione per Xbox 360, beh, il discorso cambia. TWPGA 13, infatti, porta con sé il tanto atteso supporto al sensore Kinect, che dovrebbe nelle intenzioni di EA Tiburon cambiare il modo di giocare.

http://youtu.be/PLsPQMfs5uY

Total Swing Control? Kinect? Dopo anni di cambiamenti - che potremmo definire marginali - EA Tiburon si è finalmente decisa a stravolgere il sistema di controllo della serie. In che modo? Introducendo il “Total Swing Control”, ovvero un nuovo modo di colpire la pallina. Come funziona? Con la levetta analogica sinistra si disegna sullo schermo una traiettoria ad arco (che rappresenta la fase di backswing, il movimento indietro che compie il giocatore con il bastone). Una volta raggiunto l'apice del backswing, dovrete con la stessa levetta tornare alla posizione di partenza colpendo la pallina. Un'operazione semplice sulla carta, ma difficile da eseguire: è facilissimo andare underswing o overswing, con frequenti viaggi nei bunker, nell'erba alta (rough) o contro i rami degli alberi. Insomma, un bel macello!

Non c'è un tutorial per imparare il nuovo sistema di controllo? No. Stranamente, EA Tiburon non ha previsto alcun tutorial. Bisogna provare e riprovare fino a raggiungere la giusta sensibilità e il tempismo con lo stick analogico sinistro. Con la croce direzionale si sceglie il posizionamento del corpo rispetto alla palla, mentre con la levetta destra il tipo di effetto da imprimere. Non vi nascondo che i primi minuti sono frustranti, inframezzati da qualche tentativo andato a buon fine. Per padroneggiare le meccaniche del Total Swing Control ci vorrà un po' di tempo (è difficile da quantificare), poi la strada sarà più agevole. L'esecuzione del putt, invece, è più accessibile: sul green apparirà una linea retta bianca e sempre con lo stick analogico sinistro si andrà a impattare la pallina, cercando di non esagerare con il solito backswing.

E Kinect come funziona? L'esecuzione del colpo è praticamente la stessa: al posto del Controller di Xbox 360, dovremo stringere tra le mani un bastone immaginario e descrivere una traiettoria ad arco per mandare la palla sul fairway (bisogna coordinare il movimento delle mani e la rotazione del corpo); con il putter il procedimento è simile, con un raggio di movimento più limitato. Purtroppo, l'esperimento di EA Tiburon – come sospettavamo – non riesce a convincere al 100%: sullo schermo è facile notare un certo ritardo nella riproduzione dei movimenti del corpo del giocatore (come nel 99% dei titoli per Kinect). Che succede? Nella rotazione del corpo il sensore inizia ad accumulare un certo ritardo e si va in overswing che è un piacere. È possibile rimediare? Sì: con un po' di pratica è facile trovare il giusto “tempismo con il lag” di Kinect. La fase di putt è meno problematica.

Non mi interessa Kinect e non possiedo un Xbox 360: posso giocare allo stesso modo su PlayStation 3? Assolutamente: il PS Move permette un'esperienza di gioco simile a quella promessa da Kinect, con una maggiore precisione nell'esecuzione dei colpi ma senza alcuna scansione del corpo o alcun comando vocale.

Che cos'è la Tiger Legacy Challenge? Una delle grandi novità di questa edizione: si tratta sostanzialmente di una modalità a scenari (dieci) che permetterà ai fan della Tigre di rivivere la sua leggendaria carriera, iniziata all'età di due anni negli studi di uno show televisivo e proseguitafino ai più prestigiosi successi nei tornei Major. Le prove all'inizio acchiappano, alla lunga tendono ad annoiare. Paragonate a quelle cestistiche dedicate al grande MJ in NBA 2K11/12, appaiono poco ispirate e prive di mordente. Anche in questo caso, inoltre, si sente la mancanza di un tutorial che spieghi in modo dettagliato cosa fare e, soprattutto, come imbucare quella benedetta pallina! Insomma, una modalità consigliabile se volete far diventare il vostro bambino o fratellino il prossimo Tiger Woods.

Nel gioco si parla continuamente di Coins... La parte online di TWPGA 13 è stata disegnata attorno al concetto di monete da guadagnare per sbloccare interi percorsi o giri nei più importanti tornei di golf presenti nel gioco. È fondamentale essere connessi costantemente ai server di EA per guadagnare queste benedette monete, indipendentemente dalla modalità scelta per giocare. La progressione, ve lo assicuriamo, è molto lenta e ci sono due possibili strade alternative: entrare a far parte di un qualsiasi Country Club online o fondarne uno (con qualche amico è più facile guadagnare monete), oppure acquistare tramite Xbox Live e PSN pacchetti di monete con denaro sonante. Scegliete voi. Le monete vi serviranno anche per acquistare una serie di potenziamenti chiamati Boost Pins, che potrete utilizzare nella vostra Bag Tag (fino a tre). In poche parole, potrete incrementare le potenzialità del vostro alter ego virtuale e ottenere altre monete.

Che cos'è la Course Mastery? Una modalità con una lista di obiettivi da completare durante ogni percorso: in base alle performance è possibile ottenere come premi un bronzo, un argento o un oro. In questo modo è possibile guadagnare altre monete.

Che cos'è il Country Club Online? Se avete amici con cui giocare a TWPGA 13, è possibile invitarli e creare il vostro Country Club dei sogni. Chiaramente sono previsti tornei ufficiali cui partecipare e altri personalizzati a inviti, sempre con la solita tonnellata di statistiche a disposizione. Essere membro di un Country Club vi permetterà di accumulare più velocemente le monete.

Quanti campi da golf ci sono? Per ora sono stati implementati trentasei percorsi (tra cui citiamo i leggendari Augusta National, St. Andrews e Pebble Beach). Vi ricordo che alcuni campi da golf sono di pura fantasia e, soprattutto, che non tutti i percorsi sono disponibili nella versione base del gioco. La Collector's Edition ne ha alcuni esclusivi, ma con i DLC è possibile averli tutti. Rispetto allo scorso anno, EA ha aumentato i prezzi dei percorsi, mentre è stato segnalato qualche problema nella fase di acquisto dei suddetti pacchetti per gli utenti PS3. Per quanto concerne il roster dei campioni (sono più di una ventina), segnaliamo la presenza del nostro Edoardo Molinari.

Non mi interessa giocare online, ci sono modalità offline? Certamente: EA Tiburon ha preparato la solita pletora di modalità, capace di accontentare anche il più insaziabile degli appassionati di golf. Il pezzo forte rimane la Carriera, che vedrà il vostro golfista (c'è come sempre un mostruoso editor per ricreare il proprio alter ego) muovere i primi passi tra i dilettanti fino al mondo dei pro.

Da vedere com'è? Il motore grafico comincia a sentire il peso degli anni e non ci sono strabilianti novità rispetto all'edizione precedente. La nostra sensazione è che EA Tiburon aspetti l'arrivo delle nuove console per un cambio di rotta.

Ma io ho già una collezione intera di Tiger Woods PGA Tour... che faccio, lo compro? Se volete sperimentare gioie e dolori di Kinect, o vi piace l'idea di creare un proprio country club online, ve lo consigliamo senza remore. Se appartenete alla categoria dei maniaci compulsivi che devo possedere ogni versione di qualsiasi gioco, beh compratelo! Se poi volete aiutare Tiger, che dopo la separazione milionaria dalla moglie ne ha bisogno, fatelo!

http://youtu.be/chtNLyraGwI

PS: Per giocare tramite Xbox Live o PSN e godere di tutte le feature implementate è necessario possedere un Online Pass: se lo acquistate usato, non dite che non vi avevamo avvisati.

VOTO: 7

Ritrovato il codice sorgente di Prince of Persia

Warhammer 40.000: Dark Millennium non è più un MMOG