The Last Guardian non è una chimera

Il nuovo progetto di Fumito Ueda è dato per disperso, sono mesi che non vediamo una nuova immagine, un trailer, qualcosa di concreto che ci rassicuri sull'esistenza stessa del titolo. Shuhei Yoshida, capo di Sony Worldwide Studios, tende la mano a tutti i fan del visionario designer nipponico: The Last Guardian non è stato né cancellato né posticipato alla prossima generazione di console. Per farla breve, sono insorti numerosi bug, magagne del tutto impreviste che hanno costretto il team a riscrivere intere porzioni di codice, un lavoro certosino che chiaramente ha allungato i tempi di sviluppo. Yoshida sottolinea come il team si stia prodigando per risolvere ogni problema, in modo che il gioco non deluda le aspettative.

Per quanto le parole del responsabile Sony mettano a tacere, almeno per un po', tutti quei rumor catastrofici sull'eventuale riuscita del progetto, The Last Guardian rimane privo di una data d'uscita, almeno provvisoria. La smentita della cancellazione è comunque una buona nuova.

Fonte: Eurogamer

Ratchet & Clank è "cross tutto" su Vita

Sony-EA: le conferenze