Thatgamecompany viaggia da sola

E' un periodo di epocali cambiamenti per lo sviluppatore di Journey: prima abbiamo assistito all'addio di Kellee Santiago, figura chiave dello studio, oggi arriva una notizia altrettanto importante. Dopo sei anni di proficua collaborazione si conclude il rapporto di esclusività con Sony, Thatgamecompany ha raggiunto la totale indipendenza, tramite un cospicuo finanziamento. Grazie alla somma di 5,5 milioni di dollari, ora il team è libero di guardarsi intorno e di offrire le sue competenze al miglior offerente. La possibilità di spaziare su diverse piattaforme è una grande opportunità di crescita, soprattutto per chi punta in alto e ha grandi progetti: “Il nostro obiettivo è sviluppare dei titoli adatti a tutti, non solo al pubblico smaliziato. Vogliamo cambiare il concetto stesso di videogioco e modificare il modo in cui la società si pone nei confronti dello stesso media” dichiara Jenova Chen, boss della società.

Nella speranza che Thatgamecompany non faccia il passo più lungo della gamba, tutti non vediamo l'ora di vederli alla prova con un nuovo visionario progetto. E se non avete idea di cosa sia Journey ripassatevi la recensione del nostro Andrea Maderna.

Fonte: Gamasutra

Un po' di gameplay per God of War: Ascension

Google+ perde pezzi