Tekken prende le distanze da Street Fighter

Katsuhiro Harada, produttore della saga di Tekken, prende una posizione netta e in controtendenza con l'andazzo attuale di tante software-house, Capcom in primis, affermando che il suo picchiaduro non avrà mai personaggi extra da comprare a parte. “I combattenti sono come i pezzi degli scacchi, sono degli elementi indispensabili nel loro insieme e non li venderei mai separatamente”. Gli unici dlc che Harada non esclude a priori sono gli orpelli estetici, i vestiti e gli accessori per personalizzare i lottatori, elementi che non comportano alcun cambiamento nelle meccaniche ludiche. “Ricevo su Twitter delle richieste bizzarre, come dei bikini per Lee Chaolan. Questi oggetti non erano inizialmente previsti nel gioco, soddisfare le richieste degli utenti richiede tempo e fatica, mi sembra logico che costino un piccolo extra”.

Harada insiste nel sottolineare una cosa: “Sono anni che la penso così, il mio punto di vista non è correlato alle recenti polemiche che hanno travolto Capcom”.

Fonte: Edge

 

Ni No Kuni potrebbe diventare una serie

Dragon Ball Z Kinect in un video impossibile da schivare