Sundaycast #93 - Coccodrillo

Ripercorriamo gli annunci e le notizie più o meno borderline della settimana, con il solito piglio borderline da giocatori borderline coi baffi che ci contraddistingue. E poi, ci serviva un modo per riempire in modo un po’ borderline le domeniche. Borderline. Nonostante la lotta con i postumi della Games Week sia ancora nel vivo (e in generale non manchino distrazioni e scadenze), sono ancora qui a portarvi il commento non richiesto e un po’ borderline sulle notizie mainstream-ma-anche-no della settimana. E, voglio dire, visto come stavo lo scorso domenica sera (ma anche martedì), essere qui a scrivere è un traguardone mica da ridere.

Forse.

Mica da ridere

Come dicevo un paio di settimane fa: “Ve lo ricordate DriveClub, il gioco che doveva uscire al lancio di PlayStation 4 e che invece no? [...] E la versione PlayStation Plus Edition ve la ricordate?” Ecco, perché OK, sì, il gioco sarà anche uscito (tanto che Fotone ne ha scritto una recensione con la solita verve irresistibile e tipicamente abruzzese), ma la versione aggratise per gli abbonati Plus mica si è ancora vista. Dopo un anno e un mesetto buono di lavoro sui server.

E la cosa più triste è che la situazione non migliorerà a breve: dopo settimane di rinvii e rassicurazioni, Shuhei Yoshida ha fatto pubblica ammenda su Facebook, dicendo che DriveClub PlayStation Plus Edition è rimandato fino a nuovo ordine. Che è un modo gentile per dire che farà la fine di The Last Guardian.

Lagrime

Hm, A Bird Story's coming out next Friday and I've done like 0 marketing. I do want to make a video about expectations this week, though

— Kan Gao (@Reives_Freebird) 28 Ottobre 2014

Come un fulmine a ciel sereno, Kan Gao ha fatto sapere che A Bird Story arriverà il prossimo 7 novembre su Steam e GOG. Per chi non lo sapesse, A Bird Story è il seguito “spirituale” di To The Moon, un’avventura narrativa sviluppata con RPG Maker che riuscirebbe a far commuovere anche i sassi. Speriamo che il buon Gao riesca a spingere l’uscita del gioco con la dovuta efficacia, perché - come dice anche lui qui sopra - le notizie sul gioco sono pochine e lui, da solo, non si è ancora mosso per quanto riguarda il marketing. Io, intanto, preparo i fazzolettini.

Nostalgia canaglia

http://youtu.be/sLpjPht5mvg

Siliconera ha riportato in inglese una recente intervista di Nobuo Uematsu, fautore delle splendide colonne sonore della serie Final Fantasy, in cui il compositore si è detto più che volenteroso di creare qualcosa capace di superare Final Fantasy VI, il suo episodio preferito della serie. Un RPG vecchio stampo, in 2D, realizzato con l’amico di sempre Hironobu Sakaguchi, che sia in grado di raggiungere (e superare, perché no) un capolavoro del genere. Uematsu, a suo dire, ha già proposto la cosa a Square Enix, anche se per il momento tutto tace. Io, vi dirò, in questo momento della mia vita non sono un super fan del genere, ma un’idea simile con dietro un team del genere non me la lascerei scappare di certo.

Piangiamo miseria

Hellblade Development Diary 5: Business of Creation from NinjaTheory on Vimeo.

Tornato dalle sue peregrinazioni a Colonia e a Londra, dove ha illustrato a pochi intimi la sua idea di tripla A indipendente, Tameem Antoniades ha avuto modo di apparire anche nel video che vedete qui sopra, in cui spiega anche a chi non ascolta i nostri podcast che Hellblade, nuovo progetto di Ninja Theory, è un grande gioco dal piccolo budget. Antoniades ha infatti spiegato che per rientrare dei costi di realizzazione basterà vendere 300.000 copie del gioco.

E, insomma, tredici dipendenti per un gioco tripla A realizzato con ambizioni Ninja Theory, così a naso, mi sembrano un po’ pochini, però sono indubbiamente curioso, quindi staremo a vedere™.

E fattela ‘na risata

Chiudiamo questo appuntamento di piangina con il divertissement jappo: Hideki Kamiya, l’uomo che PC gaming non ti conosco/Valve io non so chi sei, questa settimana è andato negli uffici di Valve. Lo ha fatto davvero.

Probabilmente ha chiesto a Gabe Newell dei consigli su come non realizzare il terzo episodio di una serie amatissima dal pubblico, o forse passava di lì per caso. Sta di fatto che Hideki Kamiya è stato negli uffici di Valve, ed è una roba molto bella anche solo per le ipotesi folli che la cosa lascia immaginare, tipo Half-Life 3 stylish action in terza persona. Lolle.

That’s all folks! Alla prossima settimana con altre lacrime!

Colonel Campbell’s Art Soup #86

Colonel Campbell’s Art Soup #86

Old! #85 – Novembre 1974

Old! #85 – Novembre 1974