Sundaycast #75 - Nulla cosmico

Ripercorriamo gli annunci e le notizie più o meno borderline della settimana, con il solito piglio borderline da giocatori borderline coi baffi che ci contraddistingue. E poi, ci serviva un modo per riempire in modo un po’ borderline le domeniche. Borderline.

OK, dramma vero: una settimana chiusa all’ultimo secondo, delusioni mondiali, sbronze, saldi di Steam e arretrati ancora da fare, uniti alla carenza di notizie post-E3, probabilmente renderanno questo Sundaycast uno degli appuntamenti più pesce delle ultime settantacinque settimane. D’altronde son traguardi, bisogna festeggiarli come si deve.

Eh. Meh.

Andrò

http://youtu.be/EgeMgjplANY

Un appuntamento talmente pesce che comincio con un video non propriamente correlato al mondo videoludico. Ma tanto lo sapete che il pallone è mio e quelle cose lì. Questa settimana, Google ha cominciato il suo I/O, evento dedicato agli sviluppatori che, più o meno, è l’equivalente del WWDC di Apple. Perché lo cito? Non lo so neanche io, probabilmente perché è strano che, da utente Apple, sia rimasto positivamente colpito da una conferenza Google al punto da dire “và Android, sembra quasi una roba decente”. Poi, ogni volta che lo provo, anche su uno smartphone degno, rimango comunque insoddisfatto, ma questo è probabilmente un problema mio. Amen.

Dal keynote di apertura, comunque, è emersa la forte volontà di big G di spingere ulteriormente sull’integrazione tra smartphone, PC, smart TV, auto e smart watch, consolidando quello che sembra essere il trend di sviluppo più in voga tra i nerd più o meno californiani. Continuando di questo passo, nel 2030 saremo tutti controllati soggiogati Skynet… e, onestamente, non sembra brutto come la dipingeva Terminator. Comunque, per metterci un po’ di videogiochi, Razer ha annunciato un nuovo hardware in collaborazione con Google, che veicolerà sulla TV tutti i contenuti di Play Store attraverso il nuovo OS per smart TV e affini, chiamato Android TV.

Raffica Platinum

http://youtu.be/6oQREiY7JD4

Yusuke Hashimoto, director dell’attesissimo Bayonetta 2, ha fatto sapere di essere rimasto piacevolmente sorpreso dal buon rapporto che ha avuto con i vertici di Nintendo, al punto da dichiararsi possibilista su un possibile prosieguo del rapporto lavorativo. Da qui a immaginarsi un nuovo Bayonetta, sempre in esclusiva Wii U, il passo è davvero breve, pur essendo ben consci che il secondo capitolo è ancora in dirittura d’arrivo e, a voler essere realisti, bisognerà vedere le vendite prima di lanciarsi in stime per il futuro. Prendiamone atto, comunque, ché vai a sapere™.

With Mr. Kamiya. pic.twitter.com/J7pDzhXDqP

— HIDEO_KOJIMA (@HIDEO_KOJIMA_EN) 25 Giugno 2014

 

L’amico Kojima, nel frattempo, ha fatto visita a Hideki Kamiya. Anche qui, la notizia potrebbe finire più o meno due secondi dopo essere cominciata, se non fosse che il pensiero vola rapidamente a Metal Gear Rising: Revengeance (agevolo recensione) e ad un suo ipotetico seguito, da annunciare magari già al prossimo Tokyo Game Show. Sì, lo fanno ancora il Tokyo Game Show… incredibile, vé?

http://youtu.be/TyQEsTLcILs

Chiudo il trittico Platinum con lo Shyamalan twist che ha colpito un po’ tutti questa settimana: lo studio di Kamiya, in collaborazione con Activision, ha annunciato The Legend of Korra, action game tridimensionale basato sull’universo di Avatar: The Last Airbender (ve lo avevo detto che c’entrava Shyamlan). Una notizia che, probabilmente, ha colpito tutti soprattutto perché Platinum Games ha dimostrato di saperci fare con action game con protagoniste femminili. Ad ogni modo, il cartoonoso action arriverà questo autunno su PC, PlayStation 3, PlayStation 4, Xbox 360 e Xbox One, e vanterà una trama scritta direttamente dall’autore della serie animata. Hype?

No PC Sky? No!

Gli adorabili ometti e donnine di Hello Games, questa settimana, hanno rincuorato tutti coloro che, travisando le parole della stampa, pensavano che lo splendido No Man’s Sky fosse diretto solo su PlayStation 4. Come potete leggere dal tweet qui sopra, lo studio inglese ha tenuto a chiarire che il gioco di esplorazione spaziale debutterà su PS4, ma lascia aperta la porta a un possibile versione PC e, perché no, su Xbox One.

Sossoldi

Sossoldi!

A proposito del PC gaming: dal novembre 2013 ad oggi, l’Humble Store (uno dei tanti posti su internet per accrescere il proprio e-penis backlog) ha donato in beneficenza ben un milione di dollari. Considerando che, per ogni acquisto effettuato dagli utenti, Humble dà in beneficenza il 10% del ricavato, in soli sette mesi lo store ha ricavato ben più di dieci milioni di dollari. Non saranno i saldi di Steam, ma non è niente male davvero.

Quota Nintendo

http://youtu.be/4NcDZmmu9FM

Come ogni settimana, infine, sfrutto la quota Nintendo e riporto la conferma di Iwata alla presidenza della casa di Mario. Nonostante i risultati di vendita non entusiasmanti e una salute cagionevole, che ha impedito al buon Satoru di recarsi in prima persona all’E3 2014, l’attuale presidente è stato riconfermato dagli azionisti. Vuoi vedere che torce e forconi li abbiamo solo noi videogiocatori? Solo il futuro ci dirà se è stata una mossa azzeccata.

That’s all folks! Alla prossima settimana con, presumibilmente, altro nulla cosmico entusiasmante!

Colonel Campbell’s Art Soup #69

Colonel Campbell’s Art Soup #69

Mortal Kombat X Street Fighter non s'ha da fare