Sundaycast #7 - Successi (e) annunciati

Una rubrica inventata da Nabacchiodorozor, che evidentemente c’ha un sacco di tempo da buttar via, perché pensava potesse essere il caso di riempire un po’ le vostre domeniche. Con cosa? Con robe a caso, dai Lavoro lavoro lavoro in quel di Outcast. I frutti li vedrete (forse) nelle prossime settimane, di sicuro, la prova tangibile è che abbiamo registrato The Walking Podcast più tardi del solito. Mentre ci spremevamo le meningi e parlavamo di zombie, comunque, il mondo videoludico continuava a girare, offrendoci la valanga di roba con cui riempiremo questa seconda domenica di marzo.

Pronti?

Torment: Tides of Numenera sbanca Kickstarter

In attesa del Kickstarter di Shenmue 3, che già con una semplice voce ha causato un tremito nella forza dell’internet, questa settimana il sito di crowdfunding più famoso del web ha visto l’incredibile exploit del seguito di Planescape: Torment, ossia Torment: Tides of Numenera, capace di raccogliere i 900.000 dollari richiesti in poco meno di 24 ore, raddoppiandoli tranquillamente nelle 24 ore seguenti.

Torment: Tides of Numenera sarà un RPG occidentale ambientato nel nono mondo dell’universo di Numenera, gioco di ruolo cartaceo creato da Monte Cook, ex dipendente di Wizards of the Coast. Grazie a questa ambientazione, le parole, le scelte e le azioni compiute dai personaggi saranno le prime armi a disposizione dei giocatori, che troveranno un mondo ricco di ambienti originali, addirittura senzienti, pieni di oggetti particolari e magie che, a detta di inXile games, saranno tutt’altro che “tradizionali”.

Anche la struttura di Torment, secondo le dichiarazioni degli sviluppatori, si preannuncia tutt’altro che convenzionale: i giocatori potranno infatti costruire il proprio personaggio con molta flessibilità, partendo dalle tre classi disponibili in Numenera, ossia Glaive, Nanos e Jacks. I Glaive sono l’equivalente dei classici guerrieri, e potranno essere leggeri o pesanti a seconda delle scelte dei giocatori. I Nanos avranno a disposizione dei “miracoli” utilizzando il Numenera, e saranno quindi i maghi della situazione, mentre i Jacks sono la tipica classe trasversale capace di (quasi) tutto. Le tre classi saranno ulteriormente personalizzabili attraverso due tipi di modificatori, chiamati Descriptor e Focus, che andranno a modificare le difese, le capacità e le conoscenze dei personaggi in modo molto approfondito nel corso dell’avventura.

Anche la storia di Torment si preannuncia molto interessante: sullo sfondo di un mondo in cui convivono nanotecnologie, alieni, scienze avanzate e creature figlie di sperimentazioni non propriamente convenzionali, ci troveremo a impersonare un corpo “vuoto”, che riprende coscienza dopo essere stato utilizzato - e lasciato abbandonato - da un uomo tanto potente da poter “saltare” da un corpo all'altro, nel disperato tentativo di sfuggire dal cacciatore che lo sta inseguendo.

La componente narrativa, quindi, ci porterà attraverso un viaggio in cui dare un nuovo significato ad una vita che si riattiva, come fosse stata “in pausa” per lungo tempo, e non sa nulla del suo passato. Come ogni GdR che si rispetti, ovviamente, in questo viaggio non mancheranno compagni e personaggi mossi da ambizioni diverse, così come una trama ricca di diramazioni ed un finale che seguirà le scelte compiute dal giocatore.

Nell’attesa di giocare Torment: Tides of Numenera su PC, Mac e Linux (l’uscita è prevista per dicembre 2014), vi ricordo che fino al 5 aprile è possibile fare un’offerta sulla pagina Kickstarter del progetto e colgo l’occasione per mettervi sotto agli occhi un po’ di illustrazioni della versione cartacea di Numenera, che dopo tutti ‘sti caratteri fanno sempre piacere.

[nggallery id=186]

Richard Garriot ritorna

Sempre su Kickstarter, questa settimana c’è stato il grande ritorno di Richard Garriot, altrimenti conosciuto come Lord British, personaggio che dopo aver rivoluzionato gli RPG con l’esalogia Ultima e aver creato il primo MMORPG capace di risucchiarti la vita con Ultima Online, ha deciso di proporre sulla piattaforma di crowdfunding un nuovo RPG, tanto per distrarsi dal suo ritiro ascetico nella sua villa e dalle sue gite spaziali, alternate di quando in quando da un lancio di razzi nella stratosfera con John Carmack. Che noia essere Garriot.

Con Shroud of the Avatar: Forsaken Virtues, Richard e il suo team vogliono riscrivere un’altra volta gli standard del gioco di ruolo classico, utilizzando le ultime tecnologie e focalizzando il gioco su quello che ha reso un capolavoro la serie di Ultima. Secondo Garriot, in Shroud of the Avatar si potrà scegliere se vivere una vita da avventuriero o da esploratore, o perfino da agricoltore, e il mondo di gioco risulterà coinvolgente e interessante allo stesso modo grazie ad elementi quali un mondo interattivo, dove si può interagire con tutti gli oggetti che si vedono e ad una narrativa profonda e originale, con storie, culture, dilemmi etici e lingue completamente sviluppate.

Sulla sua pagina Kickstarter, Shroud of the Avatar ha già raccolto 450.000 dollari del milione richiesto in poco meno di 24 ore, ed è quindi molto probabile che arrivi su PC, Mac e Linux per il 2014. Se non siete tra coloro che pensano “Questo vive la vita di Batman e vuole i miei soldi?”, potete finanziare il progetto qui e godervi il filmatino.

Annunciaziò annunciaziò

Oltre allo straordinario successo del nuovo Torment e al grande ritorno di Richard Garriot, questa settimana sono stati annunciati (o si sono rifatti vivi) alcuni titoli che meritano l’interesse borderline di noi outcastari.

http://youtu.be/8Kl_7yfKndI

Il primo è sicuramente Deadpool, titolo con protagonista l’omonimo personaggio Marvel e la sua pazzia irriverente. Per chi non lo conoscesse, Deadpool è un antieroe nato dalla casa delle idee che, a causa di un tumore, aderisce al progetto Arma X nella speranza che il fattore rigenerante di Wolverine possa aiutare la sua condizione. In realtà le due cose finiscono per creare un personaggio assolutamente pazzoide, sempre pronto con uscite caustiche e sboccacciate e capace di sfoggiare una cultura televisiva/cinematografica/fumettistica da vero soggetto borderline.

Inoltre, The merc with a mouth è uno dei pochi personaggi dei comics consapevoli della propria condizione di personaggio di un fumetto, e spesso fa commenti sulle situazioni in cui si trova come se stesse parlando con il lettore, sfondando la quarta parete e creando situazioni assolutamente sfiziose. Il gioco, sviluppato da Highmoon Studios (già responsabili di Transformers) e prodotto da Activision, sarà un action apparentemente bello movimentato, che riproporrà questi elementi comici e metacontestuali, mescolando quindi tante botte e tante risate. Riusciranno Highmoon e Activision a rendere giustizia videoludica a Deadpool? Lo scopriremo entro la fine del 2013, su PlayStation 3 e Xbox 360.

http://youtu.be/q_MEFt7KrxQ

Passiamo da un titolo moderno e caciarone ad un classico che ritorna addirittura dal 1999. Microsoft ha infatti annunciato il grande ritorno su Steam di Age of Empires II HD Edition, fissato per il 9 aprile. Come il titolo lascia intendere, questa riedizione di Age of Empires II (completa di tutte le espansioni uscite all’epoca) offrirà una veste grafica completamente rinnovata, assieme alle immancabili funzionalità di multiplayer online competitivo, agli obiettivi e all’integrazione con Steam Workshop. Tutto questo lavorone, alla modica cifra di 18,99 €, con un 10% di sconto per chi pre-ordina da questa pagina. Niente male, per quello che è universalmente considerato il miglior RTS di sempre, no?

http://youtu.be/HpRsOQ4MS_8

Altro classico in procinto di tornare sui nostri schermi, questa volta con un capitolo nuovo di zecca, è Thief. Eidos Montreal, che abbiamo già apprezzato allo sviluppo dell’ottimo Deus Ex: Human Revolution (agevolo monografia su tutta la saga di Deus Ex), ha annunciato infatti di essere al lavoro sul reboot della serie, che vedrà la luce su PC, PlayStation 4 e Xbox 720/Durango/Inserire nome. L’annuncio, che arriva direttamente dalle pagine del prossimo numero di Game Informer, è stato accompagnato dal video che vedete qui sopra, pubblicato sul canale YouTube della rivista, e da ben trenta immagini leakate che trovate a questo indirizzo.

Buone notizie anche sul fronte non-morto: Telltale Games ha ufficializzato l’arrivo della seconda stagione di The Walking Dead, prevista per l’autunno del 2013 su tutti i canonici formati e forse anche le console next-gen. Nessun video, nessuna immagine, solo tanta gioia per il seguito di uno dei titoli più apprezzati del 2012 (ne abbiamo parlato ampiamente qui).

http://youtu.be/8ffGWdm0Ntk

Altro giro, altro titolo attesissimo: il video che vedete qui sopra è stato pubblicato sul sito ufficiale di Freebird Games per accompagnare l’annuncio di A Bird Story, prequel del bellissimo To the Moon (se ne parla qui).

Kan Gao non ci farà indossare nuovamente i panni del Dr. Watts e della Dottoressa Rosalene, e ci racconterà invece la breve storia di un ragazzo e di un uccellino con un’ala rotta. Quel ragazzino crescerà poi per diventare il "paziente" nel vero e proprio seguito di To the Moon. Pur confermando la volontà di incentrare tutto il gioco sulla narrazione, come già visto in To the Moon, Freebird Games ha dichiarato che A Bird Story avrà pochissimi dialoghi, senza specificare altro.

In attesa di scoprire le novità di A Bird Story e vivere un’altra ondata di emozioni fortissime™, vi lascio con la simpatica immagine apparsa sulla pagina Facebook di Freebird Games, che vorrebbe essere un teaser di To The Moon 2.

E dopo 'sta valanga di roba, direi che that's all folks! Alla prossima settimana!

Colonel Campbell’s Art Soup #1

Colonel Campbell’s Art Soup #1

Old! #6 – Marzo 1983