Sundaycast #6 - Rumor, tombe e isole

Una rubrica inventata da Nabacchiodorozor, che evidentemente c’ha un sacco di tempo da buttar via, perché pensava potesse essere il caso di riempire un po’ le vostre domeniche. Con cosa? Con robe a caso, dai. Sundaycast ritorna, dopo la grande abbuffata di roba firmata Sony della scorsa settimana, raccogliendo un po’ i vari rumor che circolano nei corridoi di Redmond. Così, perché ci piace stare super partes e sapere i fatti di tutti.

Durango Unchained

Dopo l’annuncio di PlayStation 4 al PlayStation Meeting 2013, le attenzioni di tutti si sono rivolte su Microsoft e sulla sua nuova console. Riprendendo da dove ci eravamo lasciati in Sundaycast #5, il dominio XboxEvent.com è stato registrato da Eventcore, azienda che ha organizzato l’ultimo E3 di Microsoft, e sembra fare riferimento ad uno show pubblico, previsto per il mese di aprile. Nel frattempo, secondo quanto riportato da Fusible, l’azienda di Redmond pare aver registrato svariati altri domini relativi al nome Xbox Gold, che finisce quindi per aggiungersi a Xbox 720, Xbox Infinity, Xbox 8, Xbox Next e Durango nella lista di possibili nomi per la nuova console.

Nuova console di cui, chiaramente, non si sa ancora nulla di ufficiale. Le voci, però, indicano che la nuova creatura di Microsoft disporrà di un lettore Blu-ray, allineandosi quindi con la rivale di casa Sony. Altro punto in comune con la console Sony sembra essere la discussa componente social, che Microsoft implementerà nel suo già ottimo Xbox Live (potrebbe entrare in gioco il dominio Xbox Gold di cui sopra... ?) anche attraverso una massiccia integrazione con Windows 8, sistema operativo che sembra voler unificare tutti i device di Microsoft attraverso le sue piastrellone colorate. Già sull’attuale Xbox, infatti, i Tile sono presenti sia nell’interfaccia di sistema della console, sia nell’app SmartGlass, che permette di avere alcune funzionalità di gioco sul proprio smartphone e tablet. Facile quindi immaginare un futuro in cui, parallelamente a quanto visto nella conferenza Sony di settimana scorsa, anche Microsoft punterà forte sul cross play attraverso i computer, i device Windows Mobile e l’app SmartGlass, e in cui condividere filmati, punteggi e quant’altro con un semplice clic o con un tap.

O magari con un gesto in aria? La prossima Xbox sembra infatti voler puntare forte su una nuova versione di Kinect, migliorando ulteriormente il suo prodotto, probabilmente implementando il brevetto IllumiRoom, tecnologia Microsoft capace di trasformare la stanza attorno al televisore in un’estensione dello schermo. IllumiRoom, nella demo mostrata per la prima volta al CES di quest’anno, utilizzava infatti Kinect e un proiettore per "smussare i confini fra i contenuti su schermo e l'ambiente in cui viviamo, permettendo di mescolare il mondo virtuale e quello reale", secondo quanto dichiarato da Microsoft. Il fatto che durante il CES si sia parlato di aprile per una nuova occhiata ad IllumiRoom non fa che avvolgere la cosa in un’aura di misteriosa coincidenza.

In tutto questo, ovviamente, non vanno dimenticati i giochi. Dopo le rincuoranti dichiarazioni ufficiali di Sony per quanto riguarda la possibilità di utilizzare giochi usati su PlayStation 4, secondo un’intervista a MCV di Ian Livingstone (presidente di Eidos), la situazione della nuova Xbox non sembra essere altrettanto confortante. Secondo Livingstone, infatti, la nuova console Microsoft richiederà una connessione ad internet sempre attiva e i dischi avranno un sistema di protezione per cui, dopo averli usati su una console, non sarà più possibile riprodurli su un’altra, aprendo la strada ad una next gen (rispetto a PS4/X720) di digital delivery tout court, come direbbe Fotone l’erudito.

Ovviamente, questi qui sopra sono tutti rumor e potrebbero essere tutti sbagliati come tutti giusti. Di certo c’è che, a confronto di tutta questa possibile fuffa, l’assenza della PlayStation 4 all’evento di presentazione di PlayStation 4 sembra una roba da niente.

Tombe e capelli

http://youtu.be/xCe8-1dbXZc

Qui sopra c’è la videorecensione di Tomb Raider, realizzata da quel simpatico capellone di Conan O’Brien. Il comico e presentatore americano ha giocato un po’ alcune fasi del nuovo gioco Crystal Dynamics dall’alto del suo essere “clueless gamer”, ossia giocatore incapace, ritrovandosi a commentare le bellezze offerte da Lara e dal compiacente sistema di telecamere. Ovviamente, non potevano mancare anche diverse morti a catena. That’s entertainment!

A proposito di capelli e Tomb Raider, comunque, c’è anche da segnalare che AMD ha presentato una nuova tecnologia che risolve l’annoso problema della resa tricotica nei videogiochi. TressFX permetterà infatti di fornire una resa più realistica dei capelli, assecondando i movimenti dovuti dall’aria e dalla forza di gravità ed eliminando il bad clipping attraverso il calcolo dei singoli capelli. Qui sotto potete vedere gli effetti proprio in Tomb Raider, primo gioco PC a supportare questa nuova tecnologia. Niente male, no?

Isole presenti e future

Dall’isola di Tomb Raider passiamo all’arcipelago Rook di Far Cry 3, che, come detto nella recensione, è assolutamente protagonista del gioco, anche grazie agli splendidi scorci che vediamo qui sotto.

[nggallery id=184]

Sempre a proposito di isole firmate Ubisoft, questa settimana la casa di Rayman ha confermato Assassin’s Creed IV: Black Flag, nuovo capitolo piratesco delle avventure di Desmond Miles. OK, il franchise in sé avrà magari anche stufato, siamo d’accordo, ma un gioco piratesco ambientato nel mar dei Caraibi, da che mondo è mondo, non può non far esultare il piccolo Guybrush che è in noi. I primi dettagli di Assassin’s Creed IV: Black Flag verranno comunicati domani alle ore 18, ma di certo si sa già che arriverà su PC, PlayStation 3, Xbox 360 e Wii U, con 60 minuti esclusivi sulla console Sony e con la copertina che vedete qui sotto.

That’s all folks, alla settimana prossima!

Yu Suzuki sta preparando il Kickstarter del secolo?

Old! #5 – Marzo 1973