Outcazzari

Sundaycast #31 – Gamescom 2013

Una rubrica inventata da Nabacchiodorozor, che evidentemente c’ha un sacco di tempo da buttar via, perché pensava potesse essere il caso di riempire un po’ le vostre domeniche. Con cosa? Con robe a caso, dai. Come era lecito aspettarsi, la Gamescom di Colonia non ha poi detto molto più di quanto non si sapesse già dopo lo scorso E3 (ma anche questo link, dai). Siete pronti per (ri)scorrere le notizie della settimana (o di due mesi fa, dipende... )? Vamonos!

Microsoft

La conferenza Microsoft di martedì mattina, che è stata trasmessa solo in diretta differita, ha aperto il giro di conferenze Gamescom e ha annunciato diverse cose interessanti.

Per esempio, chiunque prenoti (o abbia già prenotato) una Xbox One in Europa avrà diritto a una copia gratuita di FIFA 14. Inoltre, detto per l'ennesima volta che non verrà commercializzata una versione di One senza Kinect, Microsoft ha dichiarato che ogni console sarà sostanzialmente un kit di sviluppo, e permetterà l'autopubblicazione a tutti gli indie in maniera molto snella. A proposito di indie e snello: Notch ha annunciato Cobalt, un platform shooter 2D, mentre, per finire, con una nota postuma si è cercato di fare chiarezza sui metodi di distribuzione per Killer Instinct... riuscendoci pochino.

La versione free to play ha solo Jago, e ogni personaggio singolo (degli otto totali) costa 4,99 €. Chi vuole tutto subito, però, può pagare 19,99 per tutti i personaggi, mentre i vecchi scoreggioni potranno avere tutti i personaggi, tutti i costumi, gli accessori e soprattutto Killer Instinct da sala (da qui i vecchi scoreggioni) al prezzo di 39,99 €. Il fatto che ci abbia messo più a spiegare le versioni che a riassumere la conferenza Microsoft la dice abbastanza lunga... no? Ah, dimenticavo: niente data della console. A 'sto punto, è lecito aspettarsela nei negozi da un giorno all'altro, senza preavviso.

Pochi giorni dopo la conferenza, poi, Microsoft ha annunciato che il CEO dell'azienda Steve Ballmer andrà in pensione entro un anno, non prima di aver trovato un successore alla guida della creatura di Bill Gates. Il fatto che il titolo Microsoft, dopo la notizia, abbia guadagnato otto punti percentuali in borsa lascia intendere quanto sia stato apprezzato dagli azionisti il lavoro di Steve alla guida della casa di Xbox. Buon segno per One?

Sony

Sony, a differenza della sintetica mezz'oretta Microsoft, ha optato per abboffare le guglie per due ore e mezza (sob) di cui, stringi stringi, c'erano sì e no quaranta minuti di roba interessante. Ad essere logorroici. Subito la data di Gran Turismo 6 (6 dicembre 2013) e il calo di prezzo ufficiale di PS Vita (199 euro), seguiti da un po' di annunci per Vita tipo Borderlands 2 (sì, quello che mi è piaciuto tanto su console) e UNA VALANGA di roba indipendente: Metrico, platform dal fascino vettoriale, FEZ e Minecraft (in arrivo anche su PS3 e PS4), ma soprattutto Hotline Miami 2: Wrong Number (disponibile anche per PC e PlayStation4) e Murasaki Baby, titolo degli italiani Ovosonico.

http://youtu.be/ry18sfkqzTg

Per quanto riguarda PlayStation 4, invece, l'annuncio più importante è stato quello relativo alla data di uscita della console, fissata per il 29 novembre. Lancio che, tra l'altro, vedrà un'iniziativa niente male per quanto riguarda alcuni titoli cross-gen: acquistando Call of Duty: Ghosts, Assassin's Creed IV e Watch Dogs per PS3, si potrà acquistare a un prezzo ridotto (per un periodo limitato) la versione next gen dello stesso titolo. Iniziativa inutile, comunque, visto che è stato annunciato il grande ritorno di Shadow of the Beast. Ecchevvelodicoaffare?

http://youtu.be/cWOsd-x6O9Q

Varie ed eventuali

http://youtu.be/-nU2_ERC_oE

Il momento degenero della settimana, comunque, si è raggiunto quando si è cominciato a parlare del lato tecnico della prossima generazione: Battlefield 4 avrà 60 frame al secondo costanti, ma solo perché, invece di girare a 1080p, viene upscalato dalla risoluzione di 1280x720. Need for Speed Rivals, invece, andrà a 30 FPS perché, secondo il producer del gioco Marcus Nilsson, ci sono troppi elementi di gameplay per garantire un frame rate “adeguato”. Tutti a insorgere, tutti a urlare allo scandalo... ma poi, voglio dire, ha davvero importanza? Non siamo gli stessi che si divertono di più con Ibb & Obb che con il graficone e il franchise? Vabbé, nel dubbio, è bello leggere i commenti incazzati della gente. Ciao Dypa ciao (cit.).

http://youtu.be/g0ha6Mb5_YQ

Runner up per il momento degenero se lo aggiudica l'ultimo spot di Ouya, subito rimosso dal canale YouTube della console Android, che fa denuncia elevatissima proprio contro i franchise insipidi: un cartone animato ci mostra un videogiocatore medio, dall'alto della sua mise panza+mutanda, che vomita e si infligge una fatality dopo essersi reso conto di aver acquistato l'ennesimo Medal of Duty a 60 dollari. Morale della favola? Smettete di buttare via soldi per giochi di merda, su Ouya ci sono tantissimi giochi gratuiti(1!!!1!!eleven!)!

A chiudere il tutto ci pensa, in realtà, quello che ha aperto la settimana: CliffyB, dopo la settimana scorsa, è tornato su Twitter per pubblicare un'altra immagine del suo nuovo, misterioso progetto. Sette giorni fa c'erano un soldato in un canyon e un arbitro minuscolo tra giocatori di basket a razzo giganti, questa settimana c'è una città in preda a condizioni atmosferiche a dir poco proibitive. Io comincio a pensare seriamente che sia una trollata a regola d'arte. Voi che dite?

That's all folks! Alla prossima settimana!

Colonel Campbell’s Art Soup #25

Colonel Campbell’s Art Soup #25

Old! #27 – Agosto 1993

Old! #27 – Agosto 1993