Sundaycast #21 – E3 e dintorni

Una rubrica inventata da Nabacchiodorozor, che evidentemente c’ha un sacco di tempo da buttar via, perché pensava potesse essere il caso di riempire un po’ le vostre domeniche. Con cosa? Con robe a caso, dai. Se fossi un famoso personaggio pubblico vestito di bianco, potrei cominciare questo Sundaycast dicendo “l'E3 è finito, andate in pace”. E tra l'altro, per me, sarebbe anche molto più comodo finire questo appuntamento dopo neanche due righe. Invece, detto ampiamente delle due conferenze + Nintendo Direct, oggi sono qui a raccontarvi che altro è successo quest'ultima settimana a Los Angeles. Prima di partire, un piccolo extra: queste qui sotto sono le confezioni di PlayStation 4 e di Xbox One.

EA

http://youtu.be/f2P1Y02UsJ8

Cominciamo con Electronic Arts, che è stata la seconda pre-conferenza E3 dopo Microsoft. Un sempre più invecchiato Peter Moore ha aperto lo show, mostrando, in quello che molto probabilmente è stato il mio punto più alto dell'E3 '13 di spettatore, quello che tutti pensavano fosse una simpatica golliardata: Plants vs. Zombies: Garden Warfare.

http://youtu.be/ShMootQvl_0

PvZ: Garden Warfare è esattamente quello che ci si potrebbe aspettare dal titolo: un third person shooter ambientato nel giardino che ci ha già visto protagonisti nell'originale Plants vs. Zombies, sviluppato da Popcap e diretto sulle console di questa e di prossima generazione, oltre che su PC.

Subito dopo è stato mostrato un altro trailer per Titanfall, visto poco prima alla fine della conferenza Microsoft, seguito subito dal nuovo teaser di Star Wars Battlefront sviluppato da DICE. Il teaser dura 34 secondi e non mostra nulla, eppure, per vederlo su YouTube, bisogna dimostrare di essere maggiorenni, a testimonianza che Battlefront = pornografia videoludica.

http://youtu.be/3XVXnc-e59M

Momento Need for Speed, che con la breve demo di Rivals dà l'impressione che la next gen farà graficamente la differenza grazie soprattutto agli effetti particellari, e che soprattutto serve da markettone per il film di Need for Speed, di cui vi sto parlando solo perché il protagonista è Aaron Paul di Breaking Bad, e non potevo perdere l'occasione per dirvi, se non lo avete fatto, di guardare Breaking Bad (che, per inciso, è una serie TV che nulla ha a che fare con EA).

http://youtu.be/SpEsgxlZqro

Si va avanti con Dragon Age: Inquisition, sviluppato da BioWare e in uscita nell'autunno 2014, e con tutta la sequela di sportivi targati EA: FIFA, Madden, UFC e NBA Live. Passando da un momento di grande entusiasmo all'altro, è stato poi mostrato il nuovo Battlefield. Per bilanciare l'apatia generale e chiudere col botto, però, è stato mostrato il nuovo Mirror's Edge, apparentemente un reboot della serie (dopo un solo episodio?), destinato alle nostre console “quando sarà pronto”.

http://youtu.be/UuDyS-aQts0

Ubisoft

http://youtu.be/29uRvifupqQ?t=9m20s

Dopo la conferenza EA è stato il momento di Ubisoft. Ad aprire la conferenza, inaspettatamente, Jerry Cantrell degli Alice in Chains, che appare e scompare in funzione di Rocksmith prima di lasciare spazio a Splinter Cell Blacklist, in uscita questo agosto. Doveva già essere uscito, invece, Rayman Legends, che si è rifatto vedere con il video di gameplay qui sotto.

http://youtu.be/YK_-4F8zcrk

Momento WTF della conferenza con The Mighty Quest For Epic Loot, hack & slash free to play per pc che sembra puntare fortemente sulla comicità. A proposito di comicità, nuovo trailer anche per South Park The Stick of Truth.

http://youtu.be/Ykfq8k6rz5w

Next gen time: Yves Guillemot, incredibilmente nanissimo di fianco alla conduttrice dello show Aisha Tyler, apre le danze con The Crew, racing game ambientato in un mondo aperto, online e persistente, in cui sarà possibile gareggiare contro amici e IA con mezzi personalizzati con una profondità apparentemente mai vista prima.

http://youtu.be/GMh30eNdbHw

Dopo nuovi video di Watch Dogs, Just Dance e un video di gameplay (questa volta senza interruzioni e momenti di imbarazzo) di Assassin's Creed IV, arriva l'annuncio di Trial Fusion per PlayStation 4 e Xbox One, accompagnato da Trial Frontier per dispositivi mobili, ma soprattutto del nuovo titolo Ubisoft targato Tom Clancy, The Division, sparatutto MMO con elementi ruolistici in cui ci troveremo nei panni di un membro di un'unità speciale, chiamata a salvare ciò che rimane degli Stati Uniti, collassati dopo un'epidemia.

http://youtu.be/EWJD8DMasCU

Insomma, nonostante una conferenza non esplosiva come quella dello scorso anno, Ubisoft ha comunque continuato la tradizione di portare all'E3 nuove IP con cui fare bella figura. Niente male.

Dintorni

Dintorni anche letteralmente, eh. Tipo Ouya, che all'E3 c'era, ma era nel parcheggio. Davvero. Era più in linea con l'idea dietro alla console di essere aperti a tutti, dicono gli organizzatori della cosa. ESA - la società che organizza l'E3 - però, non ha gradito molto l'idea, oscurando lo “stand” Ouya piazzandogli davanti dei camion e mandando la polizia a verificare la legittimità dell'occupazione del parcheggi, “ostacolando” un po' la console basata su Android.

http://youtu.be/WL2KzLijVsE

Tornando a parlare di giochi: tra il silenzio generale è apparso anche il video, che vedete qui sopra, di Lost Planet 3, in arrivo per PlayStation 3, Xbox 360 e PC. È apparso, anche se in maniera molto poco ufficiale su Twitter, anche Wrong Number, seguito dell'acclamato Hotline Miami. Invece, come ben sapete, non è si è vista manco l'ombra di The Last Guardian, attesissimo titolo di Fumito Ueda, che prima è stato dichiarato come “in sospeso” da Jack Tretton e poi dato ancora in lavorazione da Shuhei Yoshida.

http://youtu.be/N63ijUvolF4

Capybara Games ha portato in fiera Super Time Force, sparatutto à la Contra in cui, per finire il livello, morire non è importante, ma è la sola cosa che conta. Dopo ogni morte sarà infatti possibile ritentare il livello a fianco del proprio sé precedente, che ripeterà i suoi gesti fino al momento della sua dipartita. A parte dire che sembra bellissimo e discretamente fuori di testa, mi rimane da dire solo che arriverà su Xbox 360 tramite Live Arcade entro la fine dell'anno.

http://youtu.be/AeB85yuPqYY

A proposito di titoli usciti su Live Arcade, qui sopra vedete il teaser di Fez II. Mi sta già esplodendo la testa al pensiero.

http://youtu.be/Al71p__ZU4w

All' E3 era presente anche Yaiba: Ninja Gaiden Z, titolo della serie Ninja Gaiden diretto a Xbox360 e PlayStation 3 che, pur essendo sviluppato dagli americani di Spark Unlimited, secondo Keiji Inafune raccoglierà successi anche in terra nipponica, nonostante in passato il Giappone non si sia dimostrato troppo ricettivo con i titoli occidentali. Staremo a vedere.

http://youtu.be/h3tKip_HD0o

Quello che vedete qui sopra è il trailer (con un po' di gameplay) di Tearaway, ovvero tipo l'unico titolo PS Vita di cui si sa veramente qualcosa giocabile all'E3 (nonostante non sia apparso durante la conferenza Sony), dove ha raccolto successi a mani basse. Così, magari se siete possessori di Vita vi faceva piacere saperlo.

E niente, l'E3 è finito e, sebbene sia difficile valutare adesso se è davvero l'E3 migliore della storia come si diceva una settimana fa, l'impressione è quella che si sia detto e mostrato davvero tanto, e tutto di ottimo livello. Solo il tempo ci dirà la verità... per adesso, come sempre, that's all, folks!

Colonel Campbell's Art Soup #15

Colonel Campbell's Art Soup #15

Old! #19 – Giugno 1993