Sundaycast #16 – La Forza, Warren e i cani da guardia

Una rubrica inventata da Nabacchiodorozor, che evidentemente c’ha un sacco di tempo da buttar via, perché pensava potesse essere il caso di riempire un po’ le vostre domeniche. Con cosa? Con robe a caso, dai. Arriverà mai la settimana in cui non saprò di cosa parlare? Pensavo fosse questa, e invece di roba ce n'è stata parecchia, tanto che, come al solito, ho tirato fuori una selezione sui generis. Vamos!

EA usa la Forza

Il lato oscuro dell'industria del videogioco ha fatto jackpot: EA ha siglato un mega accordo con Disney, grazie al quale ha ottenuto i diritti e lo sfruttamento esclusivo del brand di Star Wars.

Secondo il comunicato stampa ufficiale, l'accordo è pluriennale (purtroppo non ci è dato sapere la scadenza) e, pur dando libertà totale a EA per quanto riguarda il fronte “tripla A”, lascia comunque la libertà a Disney di dare in licenza e pubblicare giochi casual a marchio Star Wars.

EA - che tra l'altro in settimana ha annunciato The Sims 4 per il 2014 dicendo che no, non sarà necessario l'always online - , ha anche detto che ben tre team interni stanno lavorando su giochi del fu Guerre Stellari. Includendo nel calcolo BioWare e il loro The Old Republic, rimangono due progetti targati DICE e Visceral Games, uno dei quali, dicono i ben informati, è sicuramente uno sparatutto. Ripescone di uno tra Star Wars 1313 e Star Wars: First Assault, o nuovo progetto completamente nuovo? Vai a sapere™. Per adesso, non ci resta che accettare la notizia (con rassegnazione?) e attendere i primi frutti, che dubito si faranno tardare troppo.

Wolfenstein nein nein

http://youtu.be/B82hWWccx80

In settimana anche Bethesda ha “droppato la bomba” di cui si vociferava da tempo, rivelando ufficialmente lo sviluppo Wolfenstein: The New Order, nuovo episodio del padre di tutti gli sparatutto in soggettiva.

Destinato a Xbox 360, PlayStation 3, PC e console di nuova generazione per fine 2013, The New Order ci calerà in un 1960 alternativo in cui i Nazisti hanno vinto il secondo conflitto mondiale e in cui la nostra missione, ovviamente, sarà quella di distruggere il Reich dall'interno.

Grande annuncio? Macché. Neanche il tempo di postare la notizia, che il caro Warren Spector ha subito tirato fuori dal cilindro una sbroccata attraverso la sua pagina Facebook: "Il mondo aveva davvero bisogno di un altro Wolfenstein? Vogliamo ancora uno shooter scuro, monocromatico, basato sulle solite meccaniche di ammazza il robot nazista gigante? No, credo di no e sono veramente stanco di questa roba. E oltretutto, possiamo accordarci sul fatto di non usare più il solito commentatore dalla voce rauca per i trailer? Infine, smettela di usare Jimi Hendrix per promuovere le vostre fantasie adolescenziali."

Spector si è poi scusato, sempre tramite Facebook, dichiarando che non ce l'aveva contro Wolfenstein nello specifico, ma contro l'industria del videogioco, a suo dire ancora una volta incapace di proporre qualcosa che non sia uno shooter e che proponga i soliti cliché, aggiungendo che il suo scatto d'acidità non è dovuto alla sua (neanche troppo) recente perdita del lavoro, tantomeno al presunto fallimento dei due Epic Mickey, che, anzi, sono stati i due titoli più venduti nella carriera di Spector.

E insomma, non ce l'aveva contro Wolfenstein, però il suo bel sassolino, il caro Warren, l'ha tirato fuori dalla scarpa. E anche stavolta ha fatto un discreto rumore.

Watch Dogs è specialissimo

http://youtu.be/FV9fE_Ub0lY

Un anno fa spiccava nella mediocrità dell'E3, oggi Watch Dogs ha finalmente una data d'uscita, almeno per Xbox 360, PC e PlayStation 3: 21 novembre 2013.

Ovviamente, Watch Dogs non sarebbe un gioco Ubisoft se non avesse un ventaglio di edizioni limitate ricche di ammennicoli tra cui scegliere. Per dire, la Dedsec Edition, ossia l'edizione più ricca, include la statuetta di Aiden Pearce, protagonista del gioco, un artbook, spille, carte per la realtà aumentata e la colonna sonora del gioco, oltre che agli immancabili DLC. A proposito di DLC: la casa di Rayman ha annunciato dei contenuti esclusivi per PlayStation 3 e PlayStation 4, ma ancora non è chiaro se saranno gli stessi rispetto alla Deadsec Edition o dei contenuti ancora diversi.

Ad ogni modo, qui trovate elencate nei dettagli le altre edizioni limitate, mentre qui sopra potete vedere l'ultimo video pubblicato da Ubisoft, che ci narra le motivazioni di Aiden, intervallando il tutto con inseguimenti, telecamere e piercing.

That's all, folks, alla prossima settimana con altra roba inaspettata di cui parlare!

Colonel Campbell’s Art Soup #10

Colonel Campbell’s Art Soup #10

Old! #14 – Maggio 1983