Outcazzari

Sundaycast #119 - Esfoliante

Ripercorriamo gli annunci e le notizie più o meno borderline della settimana, con il solito piglio borderline da giocatori borderline coi baffi che ci contraddistingue. E poi, ci serviva un modo per riempire in modo un po’ borderline le domeniche. Borderline. Amici ma soprattutto amiche di Outcast, se state leggendo queste righe vuol dire che siamo sopravvissuti a questa settimana corta di pseudo-estate, in cui tra l’altro ho pure cominciato a spellarmi come se non ci fosse un domani e a temere letteralmente per la mia pelle, tra squame rossori e quant’altro. Giorni di passione, insomma.

Comunque, ce l'abbiamo fatta. Bisogna solo tenere duro ancora tre mesi (sigh).

Darksò

https://youtu.be/dyRJ5u-L8qw

Incredibbile ammisci! Il canale YouTube The Know ha rivelato al mondo quello che sembra essere Dark Souls III, evidentemente pronto e piatto forte per l'E3 2015 di Bandai Namco. Già, perché prevedibilmente non si tratterà di un'esclusiva stile Bloodborne, ma uscirà (si dice già nel 2016) su PS4 e Xbox One (forse successivamente su PC).

Tra le altre feature di Dark Souls III paventate da The Know, si trovano una co-op per quattro persone (non è ancora chiaro se PvP o PvE, né tantomeno se sarà una co-op comoda o la solita menata giapponese a cui ci ha abituato la serie). Saranno presenti dieci classi, quarantacinque nuovi nemici, quindici boss, cento nuove armi, quaranta armature e sessanta minuti di cutscene, mosse dal motore del gioco.

E insomma, non ci resta che aspettare due settimane e vedere se tutto verrà confermato.

Annunciaziò

https://youtu.be/45BWrCIZZ8E

Questa settimana ha portato un paio di discreti botti pre-E3, il che mi lascia pensare che a Los Angeles non ci sarà nessun annuncio di peso o, al contrario, ci strapperemo le mutande ogni due per tre. XCOM 2 ha aperto le danze, dopo essere stato protagonista di alcuni teaser di cui parlavo nello scorso appuntamento. Il gioco è seguito diretto di quel XCOM: Enemy Unknown che aveva stupito molti nel 2012, e ci vedrà contrapposti a una razza aliena ormai divenuta dominante sulla terra. Il sito web lanciato per pre-annunciare l’annuncio, tra l’altro, strizzava l’occhio a potenziamenti genetici e distopie assortite, probabilmente usate dagli alieni per controllare meglio gli stolti umani inconsapevoli. Se la trama del gioco ricalca anche solo vagamente Essi vivono, ricordatevi che l’avete letto prima su Outcast. Dulcis in fundo, XCOM 2 arriverà (almeno al lancio) solo su PC.

https://youtu.be/MKwUovdA-yo

L’altro annuncio di peso è, ovviamente, Fallout 4, che solo con un teaser ha già fatto incazzare mezza internet: grafica demmerda, Bethesdammerda, openworldemmerda… questo genere di commenti, normale amministrazione insomma. Quel che sappiamo per certo è che il gioco sarà ambientato a Boston, che Ron Perlman avrà un ruolo nel cast e che, prima o poi, Fallout 4 uscirà su Xbox One, PS4 e PC. Per altri dettagli, seguiremo con trepidazione (?) le notizie dall’E3. Per intanto, non posso fare a meno di constatare come le richieste degli utenti continuino a trovare riscontro nelle produzioni previste da qui ai prossimi anni… ormai manca solo l’annuncio di Half-Life 3.

Meh-ghty

https://youtu.be/8BxIu1Zwdg8

A proposito del potere dei vecchi barbogi e di Kickstarter, Mighty No. 9 si è mostrato in movimento, non facendo esattamente una figura stellare. Ma non finisce qui: Deep Silver ha infatti mostrato la collector’s edition del gioco (versione PS4-One-Wii U), che conterrà una confezione speciale autografata (?) da Inafune e una statuetta alquanto bruttina di Beck, il (già di per sé poco entusiasmante) protagonista dell’avventura.

Mighty No. 9 sarà disponibile dal 18 settembre su PC, PS4, Xbox One, Wii U e PS Vita, e tutti coloro che prenderanno il gioco al day one riceveranno gratuitamente il DLC Retro Hero, con un nuovo costume per Beck e un livello di difficoltà extra, particolarmente infame.

Monsterbò

https://youtu.be/E-tSgTxz6MQ

Ve lo ricordate Monster Boy, il “seguito spirituale” di Wonder Boy in Monster World realizzato da Ryuichi Nishizawa destinato a PC e PlayStation 4? Bene, allora vi farà piacere sapere che cotanta creatura nostalgica si avvarrà anche della colonna sonora di Yuzo Koshiro, nientemeno.

E sì, questo segmento è soltanto un pretesto per linkarvi Outcast Sound Shower 2 e 14, quelli che più di altri c’hanno Yuzo Koshiro che scorre potente nelle vene.

Rassegnina Kickstarter

Chiudo l’angolo dello scorregione e l’appuntamento odierno segnalando la campagna Kickstarter di We Happy Few, il secondo gioco di Compulsion Games (quelli di Contrast) ambientato in un 1964 alternativo, a metà tra Il prigioniero, THX 1138 (L'uomo che fuggì dal futuro) e un BioShock a caso.

La cittadina inglese di Wellington Wells viene tenuta sotto l’effetto di Joy, un sedativo che impedisce alle persone di ricordare gli eventi drammatici accaduti in città: il giocatore, nei panni di un cittadino che ha smesso di prendere Joy, si muoverà in clandestinità nel tentativo di fuggire dalla Wellington Wells, raccogliendo provviste e cercando di sopravvivere agli altri abitanti, particolarmente violenti con chi ha abbandonato la “cura”.

We Happy Few ha bisogno di 250,000 dollari canadesi per farcela, ed è previsto almeno inizialmente solo su PC.

That’s all folks! Alla prossima settimana con altre trasformazioni improbabili!

Colonel Campbell’s Art Soup #117

Colonel Campbell’s Art Soup #117

I tre Uncharted su PS4 riempiono il vuoto delle nostre esistenze (e lineup)