Sundaycast #116 - Sabbione australiano

Ripercorriamo gli annunci e le notizie più o meno borderline della settimana, con il solito piglio borderline da giocatori borderline coi baffi che ci contraddistingue. E poi, ci serviva un modo per riempire in modo un po’ borderline le domeniche. Borderline.

Amici ma soprattutto amiche di Sundaycast, la settimana volge al termine e come sempre sono qui a ripercorrere per voi/con voi/Convoy le notizie videoludiche degli ultimi sette giorni, come se vi interessasse il mio parere e la mia tagliente sagacia da Gialappo dei poveri.

Accendete i motori!

Bloodstained

Ve ne parlavo già settimana scorsa, e lunedì è arrivato puntuale il miglior newser dell’internet: il nuovo progetto di Koji Igarashi è arrivato su Kickstarter, si chiama Bloodstained: Ritual of the Night e nelle prime quattro ore ha raggiunto il traguardo prefissato di mezzo milione di dollari, toccando quota due milioni dopo neanche sette giorni. Dici niente.

Bloodstained, come ben sappiamo, si prefigge di essere il nuovo Castlevania. Un impegno concreto, direbbe qualcuno di molto basso. Per concretizzare questa magnifica promessa, Igarashi si servirà dell’Unreal Engine 4, proponendo modelli tridimensionali in un ambiente 2D, e richiamando la storica composer (composer, di cui abbiamo diverse diapositive) Michiru Yamane. Purtroppo, Ayami Kojima (ve la ricordate Ayami Kojima? Capolavoro, dai) non farà parte del progetto a causa di impegni contingenti (probabilmente perché il nome Kojima di ‘sti tempi evoca la caccia alle streghe), e non è forse un caso che il gioco sembri visivamente meno affascinante e evocativo di come potevamo immaginarcelo.

Anche se comunque c’è tempo, eh! Bloodstained è previsto infatti per marzo 2017, su tutte le piattaforme che, ovviamente, supportano l’Unreal Engine 4: PC, PlayStation 4 e Xbox One. E insomma, ciaone Wii U. Tra l’altro, nota di colore, al raggiungimento degli 850.000 dollari su Kickstarter è stata confermata la presenza di David Hayter (doppiatore storico di Solid Snake in Metal Gear Solid fino all’avvento di Kiefer Sutherland), mentre lo stretch goal da 1.250.000 dollari ha garantito la gustosissima co-op locale. Chissà che al raggiungimento del fatidico gilione di dollari non arrivi anche una versione Wii U (#credici).

Victory?

https://youtu.be/3ZvQ72NDmeg

Questa settimana è stato annunciato in pompa magna il nuovo Assassin’s Creed. Si chiama Syndicate. A ‘sto giro è ambientato nella Londra vittoriana (ma lo sapevamo già). Fine della notizia.

 

Casa Konami, puntata 22343

https://youtu.be/iMK-kajdgMA

Ebbene sì, amici e soprattutto amiche: nuovi risvolti nella vicenda che sta tenendo i videogiocatori incollati allo schermo per i motivi sbagliati. Gli amici di NeoGAF hanno riportato un’intervista di Hideki Hayakawa, il nuovo amministratore delegato di Konami, in cui viene dipinto uno scenario che a confronto Mad Max è ambientato nella terra del latte & miele.

Come dicevo nella scorsa puntata della nostra soap preferita, Konami in patria campa molto bene con palestre, pachinko e ciarpame assortito. In più, sembra essere più che pronta a un’eventuale uscita dall’illegalità del gioco d’azzardo in terra nipponica, business che facilmente farebbe impennare gli introiti. Comunque, si diceva, lo scenario apocalittico descritto nell’intervista è quello della deriva mobile, ovvero il mercato in cui Hayakawa vede “il futuro dell’azienda”.

 

Se non altro, per la gioia dei pallonari, PES (o quantomeno PES 2016) non sembra essere a rischio cancellazione… e per fortuna, aggiungerei, ché dopo anni di piattume e sdegno generalizzato siamo di nuovo su buoni livelli, tornare a un monopolio FIFA sarebbe stato orribile.

Walking fuffa

Presi dal tedio per la forma episodica e da un’ultima infornata di prodotti non propriamente invitante rischiavamo di dimenticarci che c’è sempre una terza stagione di The Walking Dead in cantiere, ma Job Stauffer di Telltale ha preferito darci un promemoria via Twitter, dicendo che la terza stagione si farà attendere fino al 2016. Giusto in tempo per dimenticarsi tutto un’altra volta.

O forse no: Stauffer ha anche annunciato una sorpresa a tema zombesco all’imminente E3 di Los Angeles. Punto tutto su un 400 days altrettanto marginale.

Segnalaziò

Come leggete nel tweet qui sopra, ci sono i saldi sull'Amazon App Store. Questo significa che vi potete accaparrare aggratis Sorcery 3, che io non ho giocato (come è noto, non so leggere) ma che ha mandato in brodo di giuggiole il buon giopep.

That’s all folks! Alla prossima settimana con altri giorni inutili!

Colonel Campbell’s Art Soup #114

Colonel Campbell’s Art Soup #114

Old! #112 – Maggio 1995

Old! #112 – Maggio 1995