Sundaycast #10 - Game Developers Conference 2013

Una rubrica inventata da Nabacchiodorozor, che evidentemente c’ha un sacco di tempo da buttar via, perché pensava potesse essere il caso di riempire un po’ le vostre domeniche. Con cosa? Con robe a caso, dai Si è conclusa la Game Developers Conference 2013 e, come dicevo settimana scorsa, oggi andremo a snocciolare le cose più interessanti venute fuori dal Moscone Center in quel di San Francisco.

Occhio, che c'è tanta roba!

Kojima!

Per la terza settimana di fila, in Sundaycast si parla di Kojima... alla GDC, il buon Hideo ha infatti finalmente chiarito i misteri riguardanti The Phantom Pain e la sua connessione con Metal Gear Solid: Ground Zeroes, mostrando il primo trailer ufficiale di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, in fase di sviluppo per Xbox 360 e PlayStation 3. Con un post su twitlonger successivo alla conferenza, Kojima ha ulteriormente chiarito il legame tra i due titoli: "Ground Zeroes è un prologo di MGSV. Nove anni dopo quegli eventi si svolgerà The Phantom Pain. MGSV è composto dal prologo e dal gioco principale TPP. La demo di gameplay che ho presentato oggi è l'apertura di TPP, un tutorial che inizia strisciando”. Nonostante la precisazione, però, anche attraverso i portavoce Konami è circolata l'ipotesi che le due parti verranno distribuite separatamente e non in un'unica soluzione. Insomma, nonostante la conferenza dovesse chiarire tutto, siamo ancora qui a farci delle domande... sempre il solito Kojima. Consoliamoci con il trailer.

http://youtu.be/Hm6AeNT0Jqo

Oltre a mostrare queste immagini, che aggiungono nuovi elementi a sezioni di video già presenti nei filmati di Ground Zeroes e Phantom Pain, durante il suo intervento, Kojima ha anche avuto modo di mostrare le capacità di rendering e di illuminazione del nuovo motore grafico sviluppato da Kojima Productions, il FOX Engine, attraverso un video che, tra l'altro, ripropone quanto già visto nel trailer di Ground Zeroes, questa volta alla luce del giorno e senza pioggia.

http://youtu.be/_18nXt_WMF4

Per finire, il papà di Snake ha annunciato ufficialmente che Kojima Productions aprirà una sede a Los Angeles, terra di Hollywood, avvicinando (letteralmente) una volta di più Kojima alla sua grande passione, il cinema. Che a Metal Gear Solid V segua la prima pellicola di Snake e soci, magari diretta proprio da Hideo? Staremo a vedere.

Battlefield 4 fa il divo

http://youtu.be/U8HVQXkeU8U

Nonostante tutti si aspettassero un Kojima proiettato alla next generation, rimanendo piacevolmente sorpresi nell'apprendere che quanto visto del FOX Engine è destinato a girare su console di questa generazione, EA ha deciso di riportare in alto l'asticella proponendo diciassette minuti del suo nuovo engine grafico, il Frostbite 3, attraverso un video di gameplay di Battlefield 4 che, per quanto poco borderline, è assolutamente d'impatto.

Tanto per togliere ogni dubbio sulla bontà grafica del video, sappiate che DICE ed EA hanno presentato Battlefield 4 in una sala del cinema Metreon, dove il trailer in questione è apparso sul grande schermo in tutta la sua magnificenza, senza sfigurare e, anzi, accentuando le sensazioni cinematografiche che evidentemente vogliono essere al centro del nuovo capitolo della saga EA.

Sperando che, come gli sforzi dei protagonisti del video, le fatiche per portare un po’ di trama e coinvolgimento emotivo in Battlefield da parte di DICE non si rivelino inutili, vi ricordo che il gioco è previsto (almeno per il momento) per PlayStation 3, Xbox 360, PC e ovviamente console di prossima generazione entro la fine del 2013.

Motori irreali

http://youtu.be/3EJC1edU3Y4

Dopo un primo annuncio datato 2005, Epic Games ha finalmente mostrato alla Game Developers Conference di cosa è capace il nuovo Unreal Engine 4, con la notevolissima tech demo chiamata Infiltrator che vedete qui sopra. Stando ai bene informati, la demo girava su un PC con 16 giga di RAM e una GeForce non ancora sul mercato. Qui sotto, invece, trovate Elemental, altra tech demo che abbiamo già avuto modo di vedere allo scorso E3 e che, stando ad Epic, gira in tempo reale sull'hardware di PlayStation 4.

http://youtu.be/8lS4mjSUUuw

Sempre per PlayStation 4 è in arrivo Primal Carnage: Genesis, titolo che vedrà il grande ritorno sulle scene videoludiche dei dinosauri. Che sia un figlio illegittimo di Dino Crisis? Noi di Outcast speriamo di sì.

http://youtu.be/EmE7gxoOJZ4

Da un ritorno utopistico a uno assodato: Heavy Gear Assault, ultimo capitolo della saga Heavy Gear, è in fase di sviluppo presso MekMek Studios. Il video, presentato come pubblicità ai prodotti Paxton, ci mostra un robottone in azione grazie ai potenti mezzi dell'Unreal Engine 4.

http://youtu.be/Sv9oBet-dxo

Insomma, dopo otto anni di attesa, l'erede del motore grafico che ha mosso alcuni dei giochi di maggior successo dell'ultima generazione si è fatto vedere. Ed è un bel vedere.

Le belle cose

http://youtu.be/BWM4R5JsakE

A parte i colpi di teatro di Kojima, Epic ed EA, la GDC ha visto anche il primo video di Broken Age, la fu Double Fine Adventure di Tim Schafer finanziata via Kickstarter. I protagonisti del gioco saranno una giovane, scelta come agnello sacrificale dal proprio villaggio, e un ragazzo che abita in un’astronave sotto lo sguardo vigile di un computer.

Il fatto che Broken Age sia in arrivo quest’estate per PC, Mac, iOS e Android, snobbando quindi le console, potrebbe essere un sintomo di come la nuova opera di Schafer sia molto più avventura grafica vecchio stampo di quanto non lo fosse The Cave (qui la recensione). In attesa di saperne di più, qui sopra trovate il primo trailer, che lascia già trasparire una colonna sonora e un’art direction decisamente di prim’ordine.

Sempre dalla GDC arriva la prima immagine teaser di The Wolf Among Us, nuova serie di videogiochi di Telltale Games basata sulla serie a fumetti Fables, edita in America da Vertigo Comics.

The Wolf Among Us racconterà le vicende di Bigby Wolf durante il suo esilio a New York e si concentrerà soprattutto sui personaggi e sulle conseguenze delle varie scelte che andremo a operare lungo la storia, attraverso meccaniche già viste nel precedente The Walking Dead e un’ambientazione a tinte rigorosamente dark, come potete vedere nell’immagine qui sopra, ricalcando fedelmente quanto visto sulle pagine del fumetto.

http://youtu.be/kx0J8THdWY0

Mentre questa settimana uscivano su Famitsu le prime immagini del suo nuovo progetto ancora senza titolo, Suda51 era anche lui alla Game Developers Conference, dove ha parlato di Killer is Dead, titolo previsto per quest’estate su PlayStation 3 e Xbox 360.

Cominciando da quello che già si sapeva, Suda51 ha parlato di Mondo Zappa, protagonista di Killer is Dead ed esecutore presso la Brian Execution Agency, agenzia di killer che si occupa di salvare il mondo dalla minaccia di criminali con innesti biomeccanici che vogliono distruggere il mondo.

Suda ha spiegato come, a differenza di Shadow of the Damned e Lollipop Chainsaw, che erano ambientati nel giro di una giornata, Killer is Dead avrà una struttura a episodi in cui ci ritroveremo a catturare i terroristi in diverse parti del mondo mentre veniamo a scoprire di più sul misterioso passato di Mondo. La struttura episodica e le situazioni di anti-terrorismo della trama, così come le doti amatorie del protagonista, stando alle parole di Suda sono state ispirate dall’idea di realizzare un James Bond più “dark” e contestualizzato nell’immaginario del CEO di Grasshopper.

Immaginario che, come potete vedere nella gallery qui sotto, prevede un look assolutamente affascinante, grazie ad un cel shading brillante e super saturato che fa venir voglia di dire forte “The name’s Zappa, Mondo Zappa”.

[nggallery id=189]

Un passo indietro al Sundaycast di settimana scorsa: vi ricordate la misteriosa immagine teaser pubblicata da Capybara Games? Al PAX East gli sviluppatori canadesi hanno svelato il mistero.

In coppia con Double Fine, con cui dividevano lo stand alla fiera di Boston, hanno venduto duecento copie boxate del Double Fine Capy Bundle, che contiene i giochi delle due aziende (Brutal Legend, Sword & Sworcery, Psychonauts, Critter Crunch, Costume Quest, Might & Magic: Clash of Heroes e Stacking) e in più Capy Fine Racing GP, racing game creato in collaborazione e distribuito esclusivamente in quelle duecento copie attraverso un floppy disk.

Capybara Games ha sottolineato che il gioco è stato sviluppato “a scopo ricreativo”, volendo omaggiare Out Run, ed esortando i duecento fortunati che si sono portati a casa il bundle fisico a condividere il gioco in rete. Nell’attesa di trovare un buon samaritano che renda accessibile a tutti Capy Fine Racing GP, potete trovare il resto del Double Fine Capy Bundle anche su Steam.

GDChoice Awards 2013

Per finire, come tutti gli anni si sono svolti i Game Developer Choice Awards, in cui gli sviluppatori premiano i giochi migliori dell’anno passato. Journey non poteva certo esimersi dal raccogliere altri riconoscimenti, così come The Walking Dead di Telltale, che si aggiudica il premio per la miglior narrativa battendo Mass Effect 3, e Dishonored, preferito dal pubblico. Ecco la lista completa delle categorie e delle nomination, con i vincitori evidenziati in grassetto.

Best Audio

  • Journey (Thatgamecompany/Sony Computer Entertainment)
  • Hotline Miami (Dennaton Games/Devolver Digital)
  • Sound Shapes (Queasy Games/Sony Computer Entertainment)
  • Assassin’s Creed III (Ubisoft Montreal/Ubisoft)
  • Halo 4 (343 Industries/Microsoft Studios)

Best Debut

  • Humble Hearts (Dust: An Elysian Tail)
  • Polytron Corporation (Fez)
  • Giant Sparrow (The Unfinished Swan)
  • Subset Games (FTL: Faster Than Light)
  • Fireproof Games (The Room)

Best Game Design

  • Dishonored (Arkane Studios/Bethesda Softworks)
  • Mark Of The Ninja (Klei Entertainment/Microsoft Studios)
  • Spelunky (Derek Yu/Andy Hull)
  • Journey (Thatgamecompany/Sony Computer Entertainment)
  • XCOM: Enemy Unknown (Firaxis Games/2K Games)

Best Downloadable Game

  • The Walking Dead (Telltale Games)
  • Spelunky (Derek Yu/Andy Hull)
  • Trials: Evolution (RedLynx/Microsoft Studios)
  • Mark Of The Ninja (Klei Entertainment/Microsoft Studios)
  • Journey (Thatgamecompany/Sony Computer Entertainment)

Best Technology

  • Far Cry 3 (Ubisoft Montreal/Ubisoft)
  • PlanetSide 2 (Sony Online Entertainment)
  • Halo 4 (343 Industries/Microsoft Studios)
  • Call of Duty: Black Ops II (Treyarch/Activision)
  • Assassin’s Creed III (Ubisoft Montreal/Ubisoft)

Best Handheld/Mobile Game

  • Gravity Rush (SCE Japan Studio/Sony Computer Entertainment)
  • Hero Academy (Robot Entertainment)
  • Sound Shapes (Queasy Games/Sony Computer Entertainment)
  • The Room (Fireproof Games)
  • Kid Icarus: Uprising (Sora/Nintendo)

Best Narrative

  • Spec Ops: The Line (Yager Entertainment/2K Games)
  • Mass Effect 3 (BioWare/Electronic Arts)
  • Dishonored (Arkane Studios/Bethesda Softworks)
  • The Walking Dead (Telltale Games)
  • Virtue’s Last Reward (Chunsoft/Aksys Games)

Best Visual Arts

  • Borderlands 2 (Gearbox Software/2K Games)
  • Journey (Thatgamecompany/Sony Computer Entertainment)
  • Far Cry 3 (Ubisoft Montreal/Ubisoft)
  • Dishonored (Arkane Studios/Bethesda Softworks)
  • Halo 4 (343 Industries/Microsoft Studios)

Innovation

  • Mark of the Ninja (Klei Entertainment/Microsoft Studios)
  • Journey (Thatgamecompany/Sony Computer Entertainment)
  • FTL: Faster Than Light (Subset Games)
  • The Unfinished Swan (Giant Sparrow/Sony Computer Entertainment)
  • ZombiU (Ubisoft Montpellier/Ubisoft)

 

Game of the Year

  • Dishonored (Arkane Studios/Bethesda Softworks)
  • The Walking Dead (Telltale Games)
  • Mass Effect 3 (BioWare/Electronic Arts)
  • XCOM: Enemy Unknown (Firaxis Games/2K Games)
  • Journey (Thatgamecompany/Sony Computer Entertainment)

Audience Award:

Dishonored (Arkane Studios/Bethesda Softworks)

Lifetime Achievement Award:

Dr. Ray Muzyka and Dr. Greg Zeschuk

That's all folks... dopo aver riassunto una settimana in un post direi che è pure troppo!

Colonel Campbell’s Art Soup #4

Colonel Campbell’s Art Soup #4

Old! #9 – Aprile 1973