Outcazzari

Sniper Elite V2 e l'headshot sul Führer

Le dodici ore abbondanti trascorse nella Berlino devastata di Sniper Elite V2 mi sono davvero piaciute, anche se alla fine mi è rimasto l'amaro in bocca per un epilogo un po' sotto tono che non chiudeva il gioco con la giusta dose di spettacolarità e trasporto emotivo. Per fortuna Rebellion ha aggiunto alla Campagna in singolo un primo DLC disponibile al momento solo con i pre-order del gioco, ma la possibilità di acquistarlo a parte non dovrebbe tardare, sebbene al momento non si sappia nulla sull'eventuale prezzo e sulla data di uscita. Il DLC in questione è Assassinate the Führer e come è facile immaginare consiste in una missione aggiuntiva in cui il nostro cecchino a stelle e strisce deve fare secco Hitler. D'altronde già nel gioco principale assistiamo agli ultimi giorni di vita del regime nazista, con una Berlino ormai nelle mani delle armate di Stalin e un Hitler in fuga verso le montagne con gli ultimi uomini rimastigli fedeli.

Il DLC comincia senza alcun filmato introduttivo, ma solo con un briefing testuale in inglese che ci assegna questa epocale missione. Non che il "baffetto" psicolabile possa fare granché nella primavera del '45 (ormai la Wermacht si è disintegrata), ma la possibilità che riesca a sfuggire e a dileguarsi nell'Europa in macerie, magari raggiungendo altri gerarchi nazisti in Sud America, va assolutamente evitata. Non vi nascondo che l'idea di piantare una pallottola nella testa di Hitler mi avrebbe convinto ad acquistare questo DLC anche separatamente, ma escludendo questa allettante possibilità Assassinate the Führer non mi ha entusiasmato particolarmente. L'ambientazione tra collina e montagna è ben fatta e l'inizio in una stazione con i treni in movimento taglia nettamente con le location della Campagna principale, un po' troppo ripetitive a lungo andare. Tra l'altro possiamo sfruttare il fischio dei treni per nascondere il rumore degli spari e tentare così un approccio stealth.

http://youtu.be/Bk8n2V7Ga5s

La seconda parte del DLC ci vede invece costretti a cecchinare Hitler da un altura che sovrasta uno spiazzo con le ultime resistenze naziste. Un treno sta per partire per portare in salvo il baffetto e naturalmente dobbiamo impedirlo uccidendo il Führer prima che ciò avvenga. Non vogliamo svelare altro sul finale, ma la cosa positiva è che possiamo freddare Hitler in diversi momenti e non unicamente in una classica sequenza scriptata. Questa libertà di azione è sempre ben accetta e alla fine influisce anche sulla longevità, che rimane purtroppo il difetto principale del DLC. Se non volete terminare il tutto in 20 minuti, vi consiglio di giocare a livello difficile e di adottare un approccio iniziale il più stealth possibile, ma anche in questo caso non aspettatevi più di una mezzoretta di gioco, anche perchè volendo possiamo uccidere Hitler quasi subito nella seconda parte evitando le varie ondate di nemici. Davvero troppo poco per un DLC che di fatto dura la metà (se non meno) di una missione della Campagna principale, senza contare che molti walkthrough su YouTube a livello difficile non superano i dieci minuti di durata. Per fortuna si tratta di un contenuto aggiuntivo gratuito per chi ha effettuato il pre-order del gioco, ma se un domani sarà a pagamento ci auguriamo che non superi i 3 o 4 euro. Chiedere di più sarebbe davvero esagerato.

Abbiamo giocato ad Assassinate the Führer su PC grazie a una copia pre-order scaricata da Steam. A livello difficile abbiamo terminato il DLC in circa mezz'ora. 

Voto: 6

Wii U costerà 300 Dollari? Forse...

Internet Explorer finalmente su Xbox 360?