Outcazzari

Silicon Knights perde la causa contro Epic Games

Non è un gran periodo per “i cavalieri di silicio”: prima il taglio di personale legato al tonfo chiamato X-Men: Destiny, ora un maxi risarcimento all'indirizzo degli autori dell'Unreal Engine pari a 4.45 milioni di dollari, mica bruscolini. Una situazione che inizia a farsi decisamente critica per uno sviluppatore in crisi creativa da lungo tempo. Procediamo per ordine e ricostruiamo i fatti: il braccio di ferro fra le due società inizia un lustro fa, ai tempi dello sviluppo di Too Human, il cui motore grafico avrebbe dovuto utilizzare gran parte delle librerie fornite da Epic Games. Silicon Knights si lamentò della presunta mancanza di supporto tecnico e decise di cestinare tutto il lavoro svolto, per ripartire da zero con un engine proprietario, una scelta che ovviamente ha fatto lievitare ulteriormente i costi di sviluppo.

Secondo l'opinione del giudice, Silicon Knights avrebbe violato numerose clausole del contratto stipulato con Epic Games, divulgando segreti industriali e infrangendo diversi copyright relativi al codice dell'Unreal Engine 3.

Come prima, più di prima, Devil Survivor 2

La follia messicana di Guacamelee!