Se siete in Australia, potete piratare Hotline Miami 2

La censura australiana ha rimbalzato un altro titolo perché troppo violento, in quanto tale territorio non contempla videogame diretti (in teoria) ai soli adulti. Mentre vi scervellate per capire di che gioco stiamo parlando, gli sviluppatori di Hotline Miami 2 hanno risposto a modo loro via Ars Technica...Invitando i fan australiani a piratare il gioco. Esatto: non gliene frega niente di perdere soldi dalle mancate vendite, oppure fanno finta che sia così. Tipo il bambino dell'asilo cui rubano la merenda "tanto non ho fame". Ovviamente non manca il supporto del distributore Devolver Digital, che attraverso Fork Parker attacca l'intero paese australiano, reo di troppo nervosismo.

hot2

Come spesso avviene, probabilmente tutta la vicenda aumenterà la fama di Hotline Miami 2 e il suo profilo di gioco "perverso". Anche se, alla fine, sono solo pixel colorati di rosso.

Sono innamorato di REVOLVER360 RE:ACTOR

Captain Toad: Treasure Tracker e la sindrome da cortometraggio allungato