Ridge Racer per PS Vita: brutto involucro vuoto

Al pari della migliore stampa specializzata, è scorretto affermare che l'ultimo racing game di Namco dedicato alla console portatile di Sony sia un "prodotto controverso", un "esperimento non riuscito" o che, peggio ancora, incarni "una formula atipica all'interno del franchise". Senza alcun bisogno di arrocchi usati per non dire e gentili costruzioni verbali false come il sorriso di una prostituta, il fatto è solo questo: Ridge Racer per PS Vita è brutto, e per questo chiarissimo motivo non andrebbe acquistato da nessuno al mondo, eccezion fatta per lo scemo qui presente che c'è cascato s'è immolato per la causa dell'informazione. E per la cronaca, non "fa storcere il naso ai fanatici della serie", bensì provoca grande amarezza, forte infelicità e finanche depressione videoludica.

Al di là della mortificante assenza di qualsiasi sorta di struttura ludica offline (tornei, competizioni o anche solo un testa a testa all'ultimo sorpasso) all'interno della memory stick che ne custodisce il codice, il vero problema di Ridge Racer è che, per la "modica" cifra di trenta euro (sarebbero venti scaricandolo dal PlayStation Store), Namco offre agli acquirenti sciagurati solamente cinque auto e tre circuiti, presi di peso da Ridge Racer 7 per PlayStation 3 (che, si sa, non è affatto il miglior capitolo della serie) e ora sensibilmente peggiorati nell'aspetto. Inoltre, sapere che entro il 31 marzo i possessori del gioco potranno attivare i contenuti aggiuntivi forniti dal Golden Pass, così da ottenere la bellezza di cinque ulteriori vetture e addirittura altri tre circuiti ancora una volta provenienti da Ridge Racer 7, non allevia il palpabile sconforto. Neppure la consapevolezza che ad aprile arriveranno nuovi DLC a pagamento, infine, può risollevare il morale dell'appassionato, ormai affranto dalla pochezza dell'esperienza ludica offerta da Namco. Se infine si riflette anche solo per un secondo sul fatto che trenta instabili fotogrammi al secondo, oggigiorno, non bastano neppure per fare il brodo, si ritorna inevitabilmente al punto: Ridge Racer, l'ultimissimo Ridge Racer, è brutto. È altresì biasimevole per via del copioso aliasing e dell'approssimazione diffusa nella ricreazione degli elementi a bordo pista, che rattristano il colpo d'occhio e condannano il gioco ad essere il più sciàpido Ridge Racer di tutto il Namco-creato.

Un autentico peccato e una bellissima occasione (il "lancio" della nuova console Sony) vanificata, si direbbe, perché in fondo il gameplay del nuovo Ridge Racer è lo stesso di sempre, efficace perchè ampiamente collaudato, per altro forte di un sistema di controllo che più immediato e accomodante non si può. In altre parole, il gusto di prodursi in ampissime derapate controllate esclamando "Riiidge Raaaceeer!!!" è ben preservato, oltre al fatto che, se si potesse valutare un videogioco solamente dall'interfaccia grafica utilizzata per i suoi menu, Ridge Racer per PS Vita sarebbe un vero asso, al pari d'un WipEout 2048. La realtà dei fatti, invece, è ben altra. La limitata quantità di contenuti offerti nel pacchetto base e l'idea postmoderna di Namco secondo cui un'intelaiatura di gioco da costruire a suon di DLC possa valere trenta euro e apparire oltretutto innovativa non rende in alcun modo giustizia al nuovo Ridge Racer: più che un nuovo capitolo, questo qui assomiglia a un mero involucro da pagare a caro prezzo, avido di connessione 3G e d'una carta di credito per racimolare sfide e acquistare ulteriori contenuti. Sarebbe molto più conveniente, allora, rivolgere le proprie attenzioni verso altri Ridge Racer ben più meritevoli, quali ad esempio Ridge Racer Accelerated per i dispositivi iOS o, meglio ancora, accaparrandosi il download del primo Ridge Racer per PSP, già in vendita su PlayStation Store, perfettamente compatibile col nuovo handheld di Sony, ben più ricco di contenuti e di gran lunga migliore dell'ultimo qui presente.

Ridge Racer per PS Vita è un "prodotto controverso", una "formula atipica all'interno del franchise" e, in buona sostanza, un "esperimento non propriamente riuscito". Ma soprattutto, Ridge Racer per PS Vita è brutto e avido di denaro: ignoratelo.

Voto: 4

I giocatori vogliono Wasteland 2

La serie Y's riparte dal PC via Steam