Outcazzari

Reggie se le cerca

"Wii U sta innovando, mentre Sony e Microsoft cercano solo processori più veloci e immagini più definite". Così il direttore di Nintendo of America, Reggie Fils-Aime, si è espresso parlando di Wii U e dei suoi competitor naturali. Il buon Reggie ha inoltre dichiarato che la discrepanza tecnica tra Wii U e le future console di Sony e Microsoft (per la cronaca, le ha chiamate PlayStation 4 e Xbox 720) sarà irrilevante, perché "alla fine, i nostri competitor dovranno reagire al cambiamento che abbiamo portato sul mercato, cercando di capire in che modo potranno innovarlo a loro volta", aggiungendo che "probabilmente processori più veloci e immagini più belle non basteranno più a motivare gli acquirenti. Sony e Microsoft dovranno rispondere all'innovazione che abbiamo portato e continueremo a portare nell'industria col Wii U".

A chi gli fa notare che Wii U non è esattamente una console next gen, Reggie risponde che "per noi, lanciare una nuova console sul mercato consiste nel dare ai videogiocatori una nuova esperienza, qualcosa che sul mercato non è disponibile, e lo stiamo facendo grazie a Nintendo Land e anche grazie agli sviluppatori third-party, con giochi come ZombiU. Per noi, questo era il momento giusto per lanciare un nuovo hardware."

Dopo una prima settimana di vendite che ha fatto segnare 400,000 Wii U venduti, i fatti sembrano dare ragione a Fils-Aime. Resta comunque da vedere quale sarà la reazione del pubblico a quei "processori più veloci" e alle "immagini più belle" che Sony e Microsoft hanno in serbo.

Destiny comincia a mostrarsi

Ritardi per Darkstalkers Resurrection