Randy Pitchford (e non solo lui) esaltato da Wii U

In virtù delle peculiari specifiche della prossima piattaforma targata Nintendo, l'edizione Wii U  di Aliens: Colonial Marines sarà da intendersi come la summa dell'esperienza offerta dal gioco. In un'intervista concessa a Voxgames, il CEO di Gearbox si è infatti detto particolarmente entusiasta delle possibilità offerte dalla nextgen N: "la versione Wii U (di Aliens: Colonial Marines) ha così tanto da offrire... nessun'altra piattaforma può fare quello che può fare Wii U. Se amate giocare su X360, dovrete abituarvi ad un nuovo tipo di interfaccia. Ma una volta presa confidenza con la cosa, immaginate le possibilità: esistono opportunità che non sono semplicemente replicabili altrove, data l'assenza di quel controller".

Pitchford ha inoltre esplicitamente confermato caratteristiche esclusive riservate al tablet-paddone: "Non è mia intenzione rivelare in questo momento alcune delle idee a cui stiamo pensando o le soluzioni che abbiamo di fatto già implementato, certo è che un device di quel tipo sarà in grado di assicurare esperienze davvero uniche e soddisfacenti. Abbiamo riservato molta attenzione alla cosa, e penso che non manchi molto prima che Nintendo decida di aprire un pochino il suo Kimono, rivelando dettagli importanti riguardo alla console e alla direzione in cui Wii U sarà rivolto. Quel giorno, noi saremo lì accanto a loro, per mostrare come Aliens sfrutterà il tutto".

Ricordiamo per dovere di cronaca che Randy Pitchford non è l'unico ad essersi dimostrato particolarmente ottimista riguardo alla prossima home console della grande N. Durante la GDC Mark Rein (cofondatore di Epic Games) ha accolto con favore l'arrivo di Wii U, e proprio in queste ore Han Randhawa (art director di Darksiders II) ha dichiarato a NintenGen: "Non posso sbilanciarmi troppo ora come ora, ma penso che Wii U sia una macchina piuttosto potente. La cosa ovviamente è sinonimo di maggiori risorse, il che vuol dire avere molte più possibilità a disposizione. Il team dedicato a Wii U sta facendo molto bene, stiamo lavorando direttamente con Nintendo e penso che quella sarà un'edizione particolarmente entusiasmante di Darksiders, anche se vogliamo dare una certa consistenza di fondo a tutte le versioni".

Saranno marchette politiche o ci sarà della sostanza dietro a tutte queste impressioni favorevoli? Attendiamo fiduciosi l'E3 per avere maggiori informazioni in merito.

Waveform surfa su onde sinusoidali

L'usato non piace nemmeno a Denis Dyack