Quantum Break è troppo esclusivo per Steam

Quantum Break è troppo esclusivo per Steam

L'utenza Xbox One è lievemente incazzata per aver perso (ma non del tutto) l'esclusività di Quantum Break, di recente confermato anche su PC. Se però i consolari piangono, i PCisti non ridono, volendo esagerare la questione come solo un vero giornalista saprebbe fare. Di fatto, Microsoft ha confermato che il titolo firmato Remedy uscirà solo, unicamente, irrimediabilmente e anche lassativamente su Windows Store. Ciò significa che per comprarlo dovrete avere anche Windows 10 e una scheda video con pieno supporto a DirectX 12, oltre a un cassonetto di tranquillanti. Per gli scazzi che la piattaforma WinStore si porta dietro, mica per altro (vedere Rise of the Tomb Raider).

Ma perché rinunciare a Steam? Perché così vogliono concorrenza e marketing, baby.

Il 18 marzo non uscite di casa, torna Daredevil

Il 18 marzo non uscite di casa, torna Daredevil

Layers of Fear: intima arte, tiepida follia

Layers of Fear: intima arte, tiepida follia