PlayStation minis, un'opportunità sprecata

Alzi la mano chi ritiene di conoscere a menadito il settore dei minis, quei piccoli ma grandi giochi offerti a pochi euro sullo store Sony. Ecco, non siete molti, e in fondo è un vero peccato: in quel marasma di titoli gettati alla rinfusa ci sono delle vere chicche, come il recente Velocity, recensito poco tempo addietro su queste pagine. Per il capo di Futurlab, studio responsabile del gioiello sviscerato dal nostro Biagio Etna, per invertire il trend basterebbe la semplice introduzione di demo e degli obiettivi, non c'è bisogno di altro. Sembra quasi un appello a Sony, che speriamo si metta in moto per colmare i difetti sottolineati con competenza da James Marsden.

In un periodo come questo in cui gli indie riscuotono un enorme successo, creare un ambiente che dia risalto ai titoli meritevoli è fondamentale. E' necessario che Sony si rimbocchi le maniche, anche perché la concorrenza, Steam in primis, non sta di certo a guardare.

Fonte: thesixthaxis

Un documento di design per Wasteland 2

I tanti seguiti non fanno male per Ubisoft, anzi