PaRappa dovrebbe colpire solo con le sue rime

Rodney Greenblat, creatore di PaRappa, non è entusiasta di vedere il frutto della sua matita coinvolto in una banale rissa. Il riferimento è all'introduzione del pacioso cane nel cast di PlayStation All-Stars Battle Royale, il picchiaduro i cui protagonisti sono molti personaggi di spicco dell'universo Sony. Nessun pregiudizio nei confronti di questo gioco, che può contare fra le altre cose sulla supervisione di Seth Killian, ma Greenblat ritiene che PaRappa sia un pesce fuor d'acqua nel mondo delle zuffe. Il desiderio nemmeno tanto velato è quello di rivedere, prima o poi, il piccolo rapper alla prese con le strofe di una canzone, il mondo che chiaramente gli è più congeniale.

La speranza è che Sony esaudisca questo desiderio, ma temo che le possibilità non siano poi così tante: il rythm-game, genere reso ingiocabile dai tempi di latenza di molti televisori, sembra un settore piuttosto in crisi.

Fonte: NotEnoughShaders

Ayane esce dall'ombra [Aggiornata!]

Yaiba, il nuovo horror di Inafune