Outcazzari

Pachter ridimensiona (ancora) Wii U

Il più popolare analista videoludico torna a parlare di Wii U per ribadire ancora una volta le sue perplessità riguardo la nuova console targata Nintendo. Secondo Michael Pachter di Wedbush infatti il successore di Wii "non sarà popolare come si aspetta Nintendo". A chi gli chiede se Wii U stia uscendo "troppo presto" inoltre, Pachter risponde che secondo lui la console sta invece uscendo "troppo tardi", ribadendo per l'ennesima volta di considerare la nuova macchina come l'ultima della generazione corrente anziché la prima della next-gen. Pachter ha infine detto che secondo lui Nintendo sta "Dreamcastizzando" se stessa col lancio di Wii U, proponendo la console con un pessimo tempismo. Per mettere le mani avanti l'analista ha comunque rimandato qualsiasi previsione riguardo le prestazioni commerciali di Wii U a quando si conosceranno con esattezza prezzo, specifiche e data di uscita. Come a dire che anche la sua sfera di cristallo ha dei limiti...

 

 

iPad "non chiamatelo 3" domina i preordini

Infinity Blade Dungeons di quarta generazione