Outcazzari

Old! #73 – Agosto 1974

Old! #73 – Agosto 1974

Old! è esattamente quella stessa rubrica che da vent'anni vedete apparire su tonnellate di riviste o siti di videogiochi. Quella in cui si dice "cosa accadeva, nel mondo dei videogiochi, [inserire a piacere] anni fa?" Esatto, come su Retro Gamer. La facciamo anche noi, grazie a Wikipedia, pescando in giro un po' a caso, perché siamo vecchi nostalgici, perché è comoda per coprire il sabato e perché sì. Ogni settimana, anni Settanta, Ottanta, Novanta e Zero, o come si chiamano. A volte saremo brevissimi, a volte saremo lunghissimi, ogni singola volta si tratterà di una cosa fatta senza impegno, per divertirci assieme a chi legge, e anzi ci piacerebbe se le maestrine in ascolto venissero a dirci "oh, avete dimenticato [inserire a piacere]".

Quarant'anni fa, nel caldo agosto del 1974 (non so se sia stato realmente caldo, ma mi suonava bene), Sega se ne esce in sala giochi con tale Balloon Gun, uno fra i primi giochi con pistola ottica che di lì a breve diventeranno popolarissimi. Variante non violenta su uno schema di gioco facilmente immaginabile, Balloon Gun permette a uno o due giocatori di utilizzare altrettante pistole per provare a centrare vari palloncini che svolazzano a schermo.

Il pregevole cabinato di Balloon Gun.
Il pregevole cabinato di Balloon Gun.

Ciascun giocatore ha un totale di sessanta proiettili a disposizione: nel gioco in singolo, la partita ha termine quando si finiscono i colpi, mentre in multiplayer bisogna aspettare che entrambi i partecipanti rimangano a secco e, a quel punto, vengono messi a confronto i rispettivi punteggi. Chiaramente, l'inevitabile impennata graduale del livello di difficoltà deriva dall'aumento della velocità con cui se ne vanno in giro i palloncini. Altrettanto chiaramente, il fatto di aver dedicato due paragrafi a questo gioco è indicativo dei pochi argomenti che mi offre il mese di agosto del 1974.

L'unica altra traccia di videogioco risalente a quel mese su cui sono incappato gironzolando per l'internet si chiama Clean Sweep ed è un gioco arcade prodotto da Ramtek nientemeno che il 21 agosto 1974, con un bel cabinato in legno e un ottimo supporto a un massimo di quattro giocatori, per delle meccaniche che si appoggiano sul classico schema barretta/pallina mutuato da Pong e "lievemente" in voga in quel periodo. E niente, per oggi è tutto. Scusate.

http://youtu.be/K8GorudW3Dk

Gearbox prova a mentire spudoratamente nella causa su Aliens: Colonial Marines

Post Mortem #10: Nella caverna di Zork!

Post Mortem #10: Nella caverna di Zork!