Outcazzari

Old! #45 – Gennaio 1974

Old! è esattamente quella stessa rubrica che da vent'anni vedete apparire su tonnellate di riviste o siti di videogiochi. Quella in cui si dice "cosa accadeva, nel mondo dei videogiochi, [inserire a piacere] anni fa?" Esatto, come su Retro Gamer. La facciamo anche noi, grazie a Wikipedia, pescando in giro un po' a caso, perché siamo vecchi nostalgici, perché è comoda per coprire il sabato e perché sì. Ogni settimana, anni Settanta, Ottanta, Novanta e Zero, o come si chiamano. A volte saremo brevissimi, a volte saremo lunghissimi, ogni singola volta si tratterà di una cosa fatta senza impegno, per divertirci assieme a chi legge, e anzi ci piacerebbe se le maestrine in ascolto venissero a dirci "oh, avete dimenticato [inserire a piacere]".

Anno nuovo, soliti problemi a trovare notizie interessanti risalenti agli anni Settanta. Epperò, allo stesso tempo, questi episodi di Old! sono per me i più interessanti da scrivere (e da rileggere!), perché si parla di roba veramente arcaica, ma soprattutto di roba verificatasi prima della mia nascita, cose su pochissime delle quali sono riuscito a mettere le mani. Quindi, insomma, dai, è bello. Procediamo.

Il 4 gennaio del 1974, Intel presenta il processore 8080, una variante più potente del processore 8008, che verrà messa in vendita a partire da aprile. L'architettura dell'8080, importantissima per la successiva creazione dell'8086 e, quindi, dell'intera famiglia di processori x86 su cui il gaming PC andrà definitivamente a sbocciare, garantiva prestazioni dieci volte più veloci rispetto a quella dell'8008 (si parla addirittura di 2 Mhz!). E qui potrei andare avanti a citare numeri e dati un po' a caso, pescandoli da Wikipedia, ma sarebbe fin troppo evidente che non ne capisco nulla, quindi vi rimando direttamente alla pagina in questione. Mi limito però a sottolineare che è sempre meraviglioso rendersi conto di come sembri oggi quel che magari all'epoca era all'avanguardia. Voglio dire, oh, 64 Kb di memoria, ma che, stiamo scherzando?

http://www.youtube.com/watch?v=yLS35kyYlOU&feature=share

Il 7 gennaio del 1974, Kee Games, un'azienda produttrice di videogiochi che proprio in quell'anno viene assorbita da Atari, pubblica Elimination, una sorta di versione per quattro giocatori del classico Pong, che non a caso viene appena venti giorni dopo ripubblicata proprio da Atari con il nuovo titolo Quadrapong. Si tratta dei primi due giochi da sala prodotti nel formato "cocktail cabinet", vale a dire quelle specie di tavolini con lo schermo posto in orizzontale e i controlli agli esterni del lato lungo. Nel caso specifico, ovviamente, su ciascuno dei due lati si trovano altrettante manopole, per permettere la partecipazione di quattro giocatori.

Quadrapong da cocktail.

Le regole di questa variante di Pong sono semplici: ciascuno dei partecipanti, qualunque sia il numero, ha quattro "vite" e ne perde una ogni volta che la palla attraversa il muro da lui difeso. Una volta perse le quattro vite, il giocatore viene eliminato, il suo muro si chiude a fare da respingente e gli altri rimasti in campo proseguono. Tre anni dopo, Quadrapong verrà inserito nella raccolta Video Olympics per Atari 2600 e il suo concept di base, mescolato a quello di Breakout, verrà sfruttato nel 1980 per la creazione di un classico da sala come Warlords.

Il 12 gennaio 1974, invece, si manifesta nelle sale giochi TV Basketball di Midway, già impegnata sul fronte cestistico vent'anni prima della creazione di NBA Jam. Anche in questo caso, il gameplay si poggia sull'utilizzo di manopole, per muovere in alto e in basso i propri uomini in maniera sincronizzata, un po' sullo stile del calcio balilla. Potete ammirare di seguito la sua stupefacente grafica, altro che NBA 2K14 per PlayStation 4 e Xbox One!

http://www.youtube.com/watch?v=BMV_meVa7m8

Chiudo segnalandovi che il 30 gennaio 1974 nasce Christian Bale.

http://youtu.be/0auwpvAU2YA

Xbox One farà progressi, sempre con Kinect

A Valve interessa il multiplayer (e non Half-Life)