Old! #17 – Giugno 1973

Old! è esattamente quella stessa rubrica che da vent'anni vedete apparire su tonnellate di riviste o siti di videogiochi. Quella in cui si dice "cosa accadeva, nel mondo dei videogiochi, [inserire a piacere] anni fa?" Esatto, come su Retro Gamer. La facciamo anche noi, grazie a Wikipedia, pescando in giro un po' a caso, perché siamo vecchi nostalgici, perché è comoda per coprire il sabato e perché sì. Ogni settimana, anni Settanta, Ottanta, Novanta e Zero, o come si chiamano. A volte saremo brevissimi, a volte saremo lunghissimi, ogni singola volta si tratterà di una cosa fatta senza impegno, per divertirci assieme a chi legge, e anzi ci piacerebbe se le maestrine in ascolto venissero a dirci "oh, avete dimenticato [inserire a piacere]".

Il primo di giugno del 1973 è un giorno lieto, perché vede la nascita di Heidi Klum, importante filosofa che ha guidato il pensiero occidentale negli ultimi decenni e alla quale, insomma, dobbiamo tutti molto. In compenso quel lontano giugno è un mese per il quale ho fatto una fatica boia a trovare non dico eventi interessanti legati al mondo dei videogiochi, ma proprio eventi interessanti punto e basta. Posso per esempio segnalarvi che il 15 giugno nasce Neil Patrick Harris, adorabile attore amato da grandi e piccini, giunto a consacrazione con il personaggio di Barney Stinson nella serie TV How I Met Your Mother e protagonista di quel gioiello noto come Dr. Horrible's Sing-Along Blog. In carriera ha anche una manciata di doppiaggi per videogiochi: per esempio il personaggio di Veteran Child in Saints Row 2 e nientemeno che Peter Parker/Spider-Man in Spider-Man: Shattered Dimensions, che gli è pure valso un premio agli Spike Video Game Awards del 2010. Fra l'altro quell'anno ha presentato lui stesso la cerimonia, consegnandosi – immagino – il premio da solo.

Il 19 di giugno vede esordire al Royal Court Theatre di Londra il The Rocky Horror Show, un musical sconosciuto e dallo scarso successo, che oggi non si ricorda più nessuno e per qualche bizzarro motivo gode ancora di repliche costanti in ogni angolo del globo, tanto del film quanto dello spettacolo. Due giorni dopo, nasce l'attrice e cantante Juliette Lewis. Diversi anni dopo, l'attore e regista Vincent Gallo dichiarerà che gli piacerebbe realizzare un film contenente una scena di sesso orale non simulato assieme a lei. Dovrà poi accontentarsi di farlo con Chloë Sevigny, nel famigerato The Brown Bunny. Intanto, nel corso del mese, William K. Char, Perry Lee, e Dan Gee iniziano a programmare Trek 73, un videogioco basato sulla serie di Star Trek del quale, fino a venti minuti fa, neanche conoscevo l'esistenza. Mi diverte però l'idea di menzionarlo adesso che siamo tutti in solluchero per l'uscita di Star Trek into Darkness. Il gioco funzionava tramite Teletype, in una sorta di multiplayer dell'età della pietra, e permetteva di battagliare a bordo di astronavi inserendo comandi testuali. Se la cosa vi incuriosisce, trovate informazioni al riguardo a questo indirizzo.

Chiudiamo la rassegna dedicata a questo mese che non potremo mai scordare con due parole sull'uscita al cinema di Agente 007 - Vivi e lascia morire, verificatasi negli USA il 27 giugno 1973. Ottavo film ufficiale della serie dedicata a James Bond e primo dei sette con protagonista Roger Moore, Live and Let Die godrà di un adattamento videoludico ben quindici anni dopo, quando Domark invaderà il mercato con la sua produzione per Amiga, Atari ST, Amstrad CPC, Commodore 64, DOS, ZX Spectrum e Nespresso. Io me lo ricordo onestamente bruttarello, ma magari sbaglio. Comunque, potete giudicare voi, grazie al comodo Longplay della versione Amiga che vi agevolo, non prima di augurarvi un buon weekend. http://youtu.be/4Pf3EuUC3D0

Sundaycast #19 - Calici, console e commenti

Microsoft annuncia che siamo nel 1995