Old! #13 – Maggio 1973

Old! è esattamente quella stessa rubrica che da vent'anni vedete apparire su tonnellate di riviste o siti di videogiochi. Quella in cui si dice "cosa accadeva, nel mondo dei videogiochi, [inserire a piacere] anni fa?" Esatto, come su Retro Gamer. La facciamo anche noi, grazie a Wikipedia, pescando in giro un po' a caso, perché siamo vecchi nostalgici, perché è comoda per coprire il sabato e perché sì. Ogni settimana, anni Settanta, Ottanta, Novanta e Zero, o come si chiamano. A volte saremo brevissimi, a volte saremo lunghissimi, ogni singola volta si tratterà di una cosa fatta senza impegno, per divertirci assieme a chi legge, e anzi ci piacerebbe se le maestrine in ascolto venissero a dirci "oh, avete dimenticato [inserire a piacere]".

Ormai è abbastanza ufficiale che gli episodi di questa rubrica “ambientati” negli anni Settanta vengono dedicati, più che a questo o quel gioco uscito in quel periodo, a questo o quel personaggio del settore nato in quel periodo. Per esempio, il 2 maggio 1973 nasce Naoki Yoshida, noto anche come Yoshi-P, producer, director e designer che trascorrerà quasi dieci anni della sua vita lavorando su Bomberman, presso Hudson Soft, per un totale di otto titoli sparsi fra Super NES, PlayStation, Nintendo 64 e Game Boy Advance. Nel 2004, Yoshida passa a lavorare in Square Enix, dove si occupa per alcuni anni di vari episodi “collaterali” della saga di Dragon Quest, prima di ottenere forse la sua più grossa occasione fino a quel momento con il ruolo di lead game designer su Dragon Quest X per Wii. Oggi, Yoshida è impegnato come producer e director su Final Fantasy XIV: A Realm Reborn. Se si tratti di un premio o di una punizione per il lavoro svolto su Dragon Quest X ce lo dirà la storia.

http://youtu.be/hxndwU-jEds

L'otto maggio 1973 nasce Marcus Brigstocke, comico inglese la cui lunga carriera andrà a spaziare fra cinema, teatro, televisione, radio e chissà che altro. Perché lo menziono in questa rubrica? Perché si tratta dell'autore originale di una certa qual battuta che negli anni è stata attribuita a cani e porci: “Se Pac-Man ci avesse influenzato quando eravamo bambini, saremmo tutti impegnati a correre in giro in stanze al buio, inghiottendo pillole e ascoltando musica elettronica”. E voi che pensavate l'avesse detta qualcuno di Nintendo, birichini! Uscendo un attimo dal mondo dei videogiochi, vi segnalo che, nei due giorni successivi alla nascita di Brigstocke, si verificano altrettanti eventi molto cari agli amanti della fantascienza: il 9 maggio esce al cinema 2022: I sopravvissuti, che in molti conoscono con il suo titolo originale Soylent Green, e il 10 maggio i New York Knicks vincono il loro secondo titolo NBA in quattro anni.

http://youtu.be/BuVe4Il1C1k

Otto giorni dopo il trionfo di Willis Reed e compagni, in Giappone nasce Hudson Soft, proprio l'azienda in cui Naoki Yoshida sarebbe andato a lavorare vent'anni dopo. Nei suoi quasi quarant'anni di esistenza, Hudson Soft andrà a creare saghe iconiche come quelle di Bomberman, Bonk/PC Kid e Adventure Island, pubblicherà la versione NES di uno storico titolo occidentale come Lode Runner, lancerà serie popolarissime in Giappone ma sostanzialmente ignote da noi come quella di Far East of Eden, giocherà un ruolo fondamentale nella storia della console di culto PC Engine e andrà tristemente a spegnersi nel marzo del 2012, assorbita da quella Konami con cui intratteneva rapporti fin dalla metà degli anni Ottanta.

http://youtu.be/6nuU-qYZC0M

Ah, il 23 maggio 1973 esce al cinema Pat Garret e Billy the Kid.

Sundaycast #15 - Class action, teaser e trailer

Boardcast #47 - Le battaglie di Kemet