Old! #112 – Maggio 1995

Old! #112 – Maggio 1995

Old! è esattamente quella stessa rubrica che da vent'anni vedete apparire su tonnellate di riviste o siti di videogiochi. Quella in cui si dice "cosa accadeva, nel mondo dei videogiochi, [inserire a piacere] anni fa?" Esatto, come su Retro Gamer. La facciamo anche noi, grazie a Wikipedia, pescando in giro un po' a caso, perché siamo vecchi nostalgici, perché è comoda per coprire il sabato e perché sì. Ogni settimana, anni Settanta, Ottanta, Novanta e Zero, o come si chiamano. A volte saremo brevissimi, a volte saremo lunghissimi, ogni singola volta si tratterà di una cosa fatta senza impegno, per divertirci assieme a chi legge, e anzi ci piacerebbe se le maestrine in ascolto venissero a dirci "oh, avete dimenticato [inserire a piacere]".

Fra l'11 e il 13 maggio 1995 si svolge nei magici iuessei, per la precisione al Convention Center di Los Angeles, la primissima edizione dell'Electronic Entertainment Expo, per gli amici E3. Fra i principali fautori della sua nascita ricordiamo Tom Kalisnke, all'epoca CEO di Sega of America, desideroso di avere una manifestazione fieristica che metta al centro il sempre più forte settore del videogioco, senza confinarlo ai margini come accade tipicamente al Consumer Electronics Show (CES). Proprio Kalinske racconta di quando, nel 1991, si era ritrovato in uno squallido tendone poco oltre la sezione del porno e forti piogge avevano devastato tutto, andando a innaffiare il suo Sega Genesis nuovo di zecca e pronto per stupire tutti. Per altro, l'associazione dei produttori di videogiochi inizialmente prova a lavorare per ottenere uno spazio riservato al videogioco all'interno appunto del CES, ma le cose non funzionano e quindi ecco scattare l'E3.

Purtroppo per Kalinske, la nascita dell'E3 coincide con l'inizio della fine per il suo regno di successi in Sega. Proprio a quella edizione inaugurale, infatti, l'azienda nipponica annuncia la messa in vendita del Saturn in America, ma Sony ruba la scena il giorno dopo con la sparata sul prezzo di PlayStation. Di questo aspetto dell'E3 1995 ho già chiacchierato nell'articolo dedicato al libro Console Wars, ma in quell'edizione si vedono altre mosse di spessore, con Nintendo che presenta il suo Virtual Boy mentre SNK porta sul palcoscenico il Neo Geo CD. Non proprio un tripudio di macchine dal successo devastante, diciamo. E i giochi? Si ricordano titoli come Battle Arena Toshinden, Ridge Racer, Panzer Dragoon, Virtua Fighter e D.

Pochi giorni prima, il 5 maggio del 1995, arriva in Europa Knuckles' Chaotix, unico gioco più o meno appartenente alla serie di Sonic The Hedgehog a uscire su 32X, lo sfortunato add-on per Sega Megadrive. Nonostante il cambio di protagonista, le dinamiche di gioco rimangono abbastanza allineate a quelle della serie principale, ma con la novità interessante dell'elastico energetico che lega i due personaggi su schermo. Al contrario di quanto avveniva in Sonic The Hedgehog 2, qua Knuckles e compagno si trovano sempre assieme nell'azione, senza che nessuno dei due sia il personaggio dominante, e la cosa genera meccaniche interessanti anche in ottica multiplayer, con diverse possibili forme d'interazione.

Accolto in maniera piuttosto tiepida, nonostante si riconosca il tentativo di sviluppare la serie in maniera creativa, Knuckles' Chaotix rimarrà un esperimento isolato e lascerà come unica eredità alcuni personaggi inediti che rivedremo in altri giochi. Fun fact: il concept dell'elastico energetico nasce originariamente in Sonic Crackers, un prototipo sviluppato durante la gestazione del primissimo Sonic The Hedgehog per Sega Megadrive e mai giunto a compimento, al cui interno si trovano anche sezioni con grafica isometrica che andranno poi a ispirare Sonic 3D e l'idea di un mondo di gioco a collegare i vari livelli che troveremo in Sonic Adventure.

Sundaycast #116 - Sabbione australiano

Lo Svilupparty 2015 secondo me

Lo Svilupparty 2015 secondo me