Outcazzari

Nuove foto di Dishonored piene di ragazze poco vestite! Accorrete!

Regola numero uno del marketing videoludico: prima un po' di tette, per attirare l'attenzione, poi si parla del gioco. Arkane e Bethesda non sono stupidi ma hanno cannato questa regola fondamentale, sicché di Dishonored si stavano interessando solo alcuni disperati pcisti attirati dal fatto che la direzione artistica è curata da Viktor Antonov, quello di Half-Life 2 - e giù litri di bava. Per far sì che anche la plebaglia consol-munita degnasse di uno sguardo questo gioco d'azione con visuale in prima persona (fatto da quelli di Arx Fatalis, mica pizza e fichi, che anche se non l'ho giocato mi garantiscono essere un bel giochino), ecco le foto riparatrici, relative a un luogo nel gioco dove gli uomini si sollazzano alla vista di belle ragazze poco vestite:

[nggallery id=24]

 

Avrete capito a questo punto che vi ho un po' fregato: con tutta la roba che si vede in giro, queste ragazze di Dishonored sono più caste delle gemelle Kessler alla RAI negli anni '50. Facciamocene tutti insieme una ragione e guardiamoci il nuovo video-diario (o pseudo-tale) esclusivissimo a GameSpot, con commenti di Viktor Antonov, dell'art director Sebastien Mitton e del lead level designer Christophe Carrier.

Un trailer più o meno nascosto per The Walking Dead

RuMicast #3 - Le intrepide avventure di Private RuMiKa con i DLC di Modern Warfare 3