Nonostante il flop di Syndicate, vedremo altri reboot EA

La moda di recuperare marchi storici del videogioco e provare a rilanciarli in versione "modernizzata" non accenna a fermarsi, nonostante alcuni di questi esperimenti vadano peggio di altri. È per esempio il caso del recente Syndicate che, secondo quanto dichiarato da Frank Gibeau di EA Labels a CVG, rappresentava un rischio che non ha pagato. Sempre Gibeau ha però fatto anche un esempio diametralmente opposto con SSX, che ha venduto bene e ha secondo lui introdotto una serie di innovazioni che hanno mostrato chiaramente come ci fosse un senso nel recuperare quel marchio. Insomma, l'intenzione è di continuare su questa strada, come del resto dimostrano anche i lavori in corso sui ritorni di Command & Conquer e Sim City, oltre che le recenti dichiarazioni di Steve Papoutsis, GM di Visceral Games, secondo cui fra i prossimi progetti dei creatori di Dead Space ci sarebbe proprio il recupero di titoli storici Electronic Arts.

Io voto per One on One: Dr. J vs. Larry Bird.

Una breve clip ci ricorda che Thief 4 esiste ancora

Quale sarà il prossimo remake di Zelda per Nintendo 3DS?