Outcazzari

Non bastava Anonymous, ci voleva Lizard Squad

Nelle ultime ore, praticamente solo ieri, un gruppo di cosiddetti hacker è salito agli onori della cronaca grazie a diversi attacchi DDOS, che hanno tirato giù interi network tipo PSN e servizi di rete come quello legato a League of Legends. I motivi? Come sempre nessuno, a parte l'essere deficienti e stare troppo tempo davanti al computer. Lizard Squad, questo il loro nome, ha ovviamente una presenza su social network e, tramite il duo Twitter/Facebook, si sta facendo gioco delle varie "autorità". Mentre PlayStation Network è tornata operativa pare che i loro prossimi obiettivi siano fissati su Xbox Live.

Ma non si sono limitati ai giochini elettronici, avendo fatto cambiare rotta all'aereo su cui si trovava John Smedley, presidente di Sony Online. Lì non sono servite particolari doti informatiche, soltanto un allarme bomba.

Stando a Game Informer, l'FBI è sulle tracce di questi fantomatici Lizard Squad, sperando che gli agenti all'opera siano più svegli di quelli largamente scherzati da un troll di Call of Duty.

[UP!] Niente PSN questo lunedì (invece sì!)

Colonel Campbell's Art Soup #76

Colonel Campbell's Art Soup #76