Netbook gaming secondo Mastro Quedex

Netbook gaming secondo Mastro Quedex

L’altra settimana, eravamo lì tutti intenti a registrare l’ultimo Chiacchiere Borderline e abbiamo affrontato una sezione della posta di marca Quedex. Motivo? Il Gentile Ascoltatore che risponde al nome di Federico chiedeva suggerimenti su come tappare un’emergenza videoludica tramite l’acquisto di un netbook da gioco. Ho girato il contatto a Quedex. Quedex gli ha scritto. Tutto a posto. La cosa si sarebbe conclusa lì, se non mi avesse poi contattato su Twitter un altro ascoltatore, Giorgio, chiedendomi di fargli leggere la risposta di Quedex. E a quel punto m’è venuto in mente che, ehi, magari poteva interessare anche ad altra gente. Per questo motivo, di seguito, vi beccate un pratico copincolla virgolettato. Ah, i link sono stati “trattati” per fare in modo che se li utilizzate per un acquisto (ma di qualsiasi cosa, anche uno scolapasta) una piccola percentuale della cifra spesa andrà a noi, senza sovrapprezzo per voi.

Buona lettura, buone spese e buon giocare!

Ciao Federico,

come dicevo al Maderna durante il podcast, hai due opzioni: spendere intorno ai 1300 € per farti un portatile adatto all'esecuzione dei giochi a dettaglio alto o suddividere la stessa cifra su un PC fisso dedicato ai giochi e su un portatile meno potente per il lavoro.

Partiamo dalla prima soluzione: quello che ti serve è almeno una GeForce 960M sotto il cofano.

Su Amazon c'è questo Asus con 16 GB di RAM, i7 quad core da 2,6 GHz e 960M con 4 GB dedicati alla grafica. Lo schermo è un 4k da 15 pollici, ma ovviamente i giochi non riuscirai ad eseguirli alla risoluzione massima. La 960m è adatta al 1080p con dettagli medio-alti.

Ad un centinaio di euro in meno c'è l'Acer V Nitro, con stessa accoppiata CPU+GPU ma con 8 GB di RAM e 2 GB di VRAM. Lo schermo è da 15" 1080p e l'hard disk da 1 TB in questo caso è ibrido, quindi a metà strada tra gli SSD e gli hard disk quanto a velocità.

In ogni caso ricorda che la RAM la puoi espandere facilmente, mentre la memoria video è saldata sulla mobo a fianco della GPU, quindi evita qualsiasi modello che abbia meno di 2 GG di GDDR5. Stai lontano anche dai modelli con GeForce 945, 940 o inferiori. Per giocare la GPU è tutto, puoi avere il quad core più veloce di intel, ma se gli abbini una lenta 940, Dark Souls III ti andrà a scatti anche al livello di dettaglio più basso.

Su Amazon vedrai degli ASUS ROG e degli MSI Dominator G con tastiere retroilluminate e design chiaramente "da videogioco", come questo.

All'interno, però, usano gli stessi componenti di quelli che ti ho indicato. Attenzione alla tastiera, sia i ROG che gli MSI non hanno il layout italiano ma quello tedesco o spagnolo.

Se proprio vuoi un notebook bello truzzo da "gamer", ovvero pieno di led, pesantino e con speaker dignitosi, ti consiglio l'Alienware 15.

Il modello da 1499 monta una 965M da 2 GB, un quad core capace di arrivare a 3,2 GHz, 8 GB di RAM, un hard disk da 1 TB e una tastiera italiana.

Seconda opzione. Farti un fisso più potente di un portatile da 1400 € ti costa circa 800 euro. Ecco un esempio.

Non farti trarre in inganno dalle sigle: la GeForce 960 per desktop ha il 40% di shader in più rispetto alla controparte notebook, mentre l'i5 6600 da 3 GHz si mangia gli i7 dei notebook, auto-overclockando i suoi core fino a 3,9 GHz durante l'esecuzione dei giochi.

Inoltre, in una configurazione del genere hai un SSD da 256 GB dedicato a Windows e un hard disk da 1 TB per Steam.

A questo punto ti basterebbe un qualsiasi notebook da 400 € con i3 e 8 GB di RAM per lavorare più che dignitosamente. I centri commerciali ne sono strapieni.

Il vantaggio di farti il fisso consiste nella possibilità, fra tre anni, di cambiare scheda video e continuare a giocare al massimo livello di dettaglio senza dover cambiare tutto il sistema. Purtroppo nei notebook non hanno ancora preso piede le schede video esterne, collegate via USB 3.0 o Thunderbolt, quindi, quando quella 960M inizierà a soffrire un po' l'età, ti ritroverai a sborsare altri 1400 €.

È tutto, facci sapere cosa deciderai. Se ti intriga farti il PC piccolo da mettere sotto la TV, posso consigliarti i componenti giusti, oppure indicarti degli altri modelli da 17" o 13" nel caso tu preferisca il notebook.

Per dubbi su tastiere, mouse o monitor... fischia.

Ciao e grazie!

Chiaramente, se avete domande, ponetele pure senza riguardo. Vi sarà data risposta. Altrettanto chiaramente, questa cosa che avete appena letto sta qui perché oggi non c’avevo altro da pubblicare.

Uncharted vende il proprio corpo in Free to Play

Uncharted vende il proprio corpo in Free to Play

Videopep #125 – I miei giochi di aprile 2016

Videopep #125 – I miei giochi di aprile 2016