Nel film di Dead Rising c'è anche il presidente di 24

Perché se dicevo Dennis Haysbert come minimo fioccavano le domande del tipo: "chi??". Ma veniamo al sodo, grazie all'intervista che Zach Lipovsky ha concesso a SlashFilm, proprio sull'adattamento della serie Dead Rising in un film pubblicato online (prima via Crackle, poi da altre parti e in TV).

La storia è ambientata durante una nuova epidemia di zombi che avviene tra il secondo e il terzo Dead Rising, con protagonisti più o meno inediti e qualche vecchia conoscenza. Su atmosfera, violenza e dialoghi, lo stesso Lipovsky (qui regista, ma prima di tutto un esperto di effetti speciali) si dice fedelissimo al gioco, tanto da avere un paio di console sempre accese in studio.

Oltretutto, la pubblicazione in digitale fa sì che tanti orpelli legati alla censura non siano presenti. Ipse dixit:

"Credo che se costasse sui 100 milioni di Dollari, avrebbe Tom Cruise come protagonista e sarebbe molto diluito [rispetto al videogame]. Dopotutto più soldi investi, più grande è il pubblico che devi accontentare."

Sì ma sarà un bel film? Lo sapremo il prossimo anno.

Final Fantasy XV è work in progress, quindi potrebbe peggiorare

Librodrome #57: La storia per immagini del Commodore 64

Librodrome #57: La storia per immagini del Commodore 64