Outcazzari

Nel futuro, Microsoft ci proteggerà dai governi

Cosa c'entra Will Smith ed Enemy of the State? Parlando di datagate c'entra eccome, e poi è un bel film - vagamente assurdo ma anche piuttosto profetico. Venendo a noi, Microsoft ha annunciato che intende difenderci contro gli abusi alla nostra privacy da parte dei cattivi governi occidentali, primo fra tutti lo stesso governo USA responsabile dello scandalo in cui è stata co-protagonista la casa di Redmond. Ecco qualche virgoletta da usare come volete, magari attorno alla parola difenderci: ""

Il problema se mai è nell'eccessivo numero di registrazioni, e quindi dati personali, diventate obbligatorie per avere qualunque cosa sulla rete, ma che in realtà servono a ottenere gratis informazioni più o meno sensibili. Sì, ho rivisto di recente Enemy of the State, quindi passatemi la paranoia.

Comunque, tra le misure di sicurezza avveniristiche che Microsoft adotterà per tutti i suoi account e servizi c'è la protezione delle email! Di colpo mi sento nel 1998, ma forse sono io.

 

Il vaffa day di Fallout 4

Dragon Quest VIII preso a ditate su telefonino