League of Legends è troppo porno per gli inglesi

Il filtro antiporno istituito questo mese nel Regno Unito da alcuni provider Internet, per venire incontro a una regolamentazione del governo britannico, ha fatto una vittima illustre sul lato gaming: League of Legends. Il nome dei file presenti nell'ultimo aggiornamento, infatti, contiene parole che fanno parte del materiale bloccato ala fonte, quindi diversi giocatori d'oltremanica non hanno potuto più avviare normalmente il loro titolo.

Come si può leggere sui forum ufficiali, l'unica alternativa per chi è bloccato dal filtro è fare espressa richiesta al proprio ISP della sua disattivazione, o far scaricare l'update a qualcun altro. Meglio la prima opzione, così tra una partita e l'altra ci scappa pure un'occhiata al "documentario" di turno.

Ryse: Figlio de Roma: più sangue, meno Kinect

Videopep #67 – Ancora regali, basta regali!

Videopep #67 – Ancora regali, basta regali!