La salvezza per PS Vita: Remote Play obbligatorio

Ma anche no. Oppure sì? Pensateci un attimo: PlayStation Vita non vende una mazza, mentre PlayStation 4 di sicuro piazzerà qualche milione di console in pochi anni. Sony le ha provate tutte per rilanciare il suo portatile: esclusive (poche in realtà), bundle, sconti veri o presunti, riti satanici e cotillons, inutilmente. Proprio oggi, Shuhei Yoshida ha confermato via Twitter che la funzione Remote Play sarà presente in tutti i giochi per PS4. Il passo successivo? Con un aggiornamento al firmware, sarà obbligatorio avere PS Vita per giocare. Detto fatto: dieci milioni di portatili nelle case di altrettante persone.

Fa niente che il Remote Play sia conosciuto quanto il collegamento tra Advance e GameCube ai tempi, e apprezzato come un calcio nei bassifondi. Se può favorire le vendite di una console portatile boccheggiante, ben venga.

Nothing Else ci culla nell'incubo

World of Warcraft: Mists of Pandaria. Facciamo le pulci ai panda!

World of Warcraft: Mists of Pandaria. Facciamo le pulci ai panda!