Outcazzari

La censura non risparmia le poppe di Guilty Gear

OK, il titolo fa schifo ma la sintesi detta legge quindi sciroppiamocelo tutti e amen. Anche perché alla fine riassume proprio quanto visto oltreoceano, ennesima dimostrazione del finto perbenismo americano. Se infatti sbudellamenti, sangue e teste mozzate la fanno da padroni, il sesso rimane tabù anche quand'è appena accennato. Nella fattispecie, le zinne che appaiono in un angolo nella cover nipponica di Guilty Gear Xrd: Sign sono state coperte da un top negli Stati Uniti, probabilmente perché inizia a far freddo.

Di seguito il raffronto già proposto da HardcoreGamer. Una cosa sottile, indubbiamente, ma proprio perché sottile fa vedere fino a che punto arriva l'ESRB quando s'impegna. Sperando che poi, nel gioco, il relativo personaggio non combatta con l'impermeabile.

Guardate sulla sinistra della prima cover...

Codemasters annuncia il cognato di Micro Machines

Legend of Grimrock II: E quindi uscimmo a riveder le stelle (Inferno XXXIV, 139)