La bottega di LeChuck #8 - Avventura a Zerzura

Tutti le hanno giocate almeno una volta nella vita, negli anni ’90 dominavano le classifiche di vendita, un aspirante pirata le ha rese immortali e una di loro ha persino ballato il fandango. Se non avete ancora capito di cosa sto parlando, tornate pure a giocare a Zumba Fitness. In attesa di allietarvi con l'anteprima di Anna e la recensione di Hoodwink (prometto di finirle entro breve), per questa ottava puntata il prode LeChuck è andato a scovare un'imminente avventura tra le sabbie del deserto realizzata dai ragazzi di Black Mirror II e III, l'esordio di Sherlock Holmes sul 3DS, un nuovo progetto ancora top secret di Pendulo Studios (quelli di Runaway) e un curioso esperimento tra Portal e Myst, alla ricerca di finanziamenti su Indiegogo. Perché in fondo non c'è solo Kickstarter a popolare i sogni di noi maniaci avventurosi.

La Città Perduta di Zerzura

OK, come titolo non sarà il massimo (quel Zerzura mi ricorda tanto la verdura), ma questa nuova avventura di Cranberry Production, attesa in Italia il 19 luglio, promette molto bene. Gli sviluppatori sono gli stessi del secondo e terzo capitolo di Black Mirror, il produttore DTP ha una lunga tradizione in fatto di avventure punta e clicca e, cosa non trascurabile oltre al prezzo di 19,99 euro, FX Interactive distribuirà il gioco dalle nostre parti due mesi prima dell'uscita americana, interamente localizzato in italiano con oltre tre ore di doppiaggio. A dire il vero, La città perduta di Zerzura è già disponibile in Germania (e te pareva) con il titolo di Lost Chronicles of Zerzura, dove è stato accolto piuttosto bene dalla critica, confermando così il valore del team tedesco. Se Black Mirror giocava però con gli stilemi del gotico-horror, questa volta siamo più dalle parti dell'avventura esotica (il gioco si svolge tra Malta, Egitto e Spagna), senza rinunciare a maledizioni, stregonerie, antiche profezie, inquisizione e via di questo passo. Aspettiamoci 30 location, 40 personaggi con cui interagire e addirittura 30 ore di gioco, anche se quest'ultima cifra riportata nel comunicato stampa ufficiale pare un po' troppo ottimistica. Gli screenshot sono comunque ottimi e in linea con le precedenti avventure di Cranberry e la colonna sonora si preannuncia evocativa al punto giusto. Insomma, se vi sono piaciuti Black Mirror II e III, mettete pure nel carrello anche questo e non dovreste avere brutte sorprese.

http://youtu.be/CRun59ql5fo

Coma: A Mind Adventure

Non c'è solo Kickstarter a finanziare progetti indie di ogni genere. Anche Indiegogo organizza raccolte di fondi e tra i giochi in cantiere più interessanti ho scovato Coma: A Mind Adventure, atteso per l'autunno se si riusciranno a raggiungere i 7500 dollari necessari al completamento dei lavori. Sulle prime mi è parso l'ennesimo clone di Myst, con visuale in prima persona, un mondo onirico da esplorare e colonna sonora New Age. In realtà, l'esordio dei creatori di Warcelona (splendido add-on per Left 4 Dead 2) con un gioco vero e proprio è molto di più, incrociando certe meccaniche puzzle care a Portal con un'originale struttura di enigmi affidata al tempo e alle condizioni atmosferiche. Si potrà infatti cambiare il giorno con la notte, far piovere o creare una fitta nebbia, ma come queste feature si combineranno con la manipolazione degli oggetti e l'importanza della fisica è ancora tutto da scoprire. L'impatto grafico è però innegabile e sorprende vedere ambientazioni tanto evocative in un progetto a così basso budget. Visto anche l'interesse per la trama (un mondo tra la vita e la morte dopo che il nostro alter ego è rimasto vittima di un incidente), aspetto Coma: A Mind Adventure con parecchia curiosità.

http://youtu.be/WoJUHXRNsZs

Sherlock Holmes

Non torno a parlare di The Testament of Sherlock Holmes, la cui uscita italiana rimane comunque confermata al 15 settembre per Xbox 360 e PlayStation 3, ma del prossimo Sherlock Holmes & The Mystery Of The Frozen City, che un piccolo team interno a Frogwares sta sviluppando per 3DS. Al momento le informazioni sono pochissime e infatti il gioco è atteso tra novembre e dicembre in esclusiva per la console Nintendo, ma qui si possono vedere i primi quattro screenshot e, visti i brillanti trascorsi di Frogwares con il detective di Baker Street (ben sei titoli in dieci anni), le aspettative per un'avventura di buon livello, ricca di enigmi, puzzle e rompicapo, sono piuttosto alte. L'unico dettaglio finora trapelato riguarda la trama, che vedrà il geniale Holmes alle prese con una misteriosa tempesta che sta isolando Londra dal resto del Paese, tra indizi, interrogatori e gli inevitabili enigmi investigativi. Piccolo cruccio? Pare che il Dottor Watson non sarà della partita.

Day One

Ormai anche i sassi sanno cos'è Kickstarter e anche Indiegogo si sta facendo largo nel panorama del fundraising videoludico. A questi due servizi si è aggiunto da poco anche Gamesplanet Lab, che però, oltre alla normale raccolta di fondi, offre anche altri servizi come una piattaforma di vendita e di distribuzione, rappresentando così una soluzione pressoché completa e molto interessante per tutti i piccoli sviluppatori indie. Tra i due progetti presenti al momento nel catalogo di Gamesplanet Lab c'è Day One, una nuova avventura di quel Pendulo Studios che solo pochi mesi fa se n'è uscito con il discreto Yesterday. Naturalmente al team spagnolo si devono anche i tre Runaway e i due Hollywood Monsters e fa quindi specie trovare un suo progetto su questa piattaforma nata da pochissimo e non su un colosso come Kickstarter. In ogni caso non si sa ancora nulla su Day One, se non che si tratterà di un mix tra noir e commedia e che racconterà l'ultima giornata di un tizio, finito suo malgrado in una cospirazione e con solo ventiquattro ore di vita rimastegli a causa di una malattia fulminante. Sfighe su sfighe, insomma, ma speriamo che almeno l'esito del gioco sia un po' più fortunato.

Pitfall ha un altro remake in arrivo

Spy Vs Spy inizia a fare disastri in video