La bottega di LeChuck #22 - Tutti in manicomio

Tutti le hanno giocate almeno una volta nella vita, negli anni ’90 dominavano le classifiche di vendita, un aspirante pirata le ha rese immortali e una di loro ha persino ballato il fandango. Se non avete ancora capito di cosa sto parlando, tornate pure a giocare a Zumba Fitness. Breve aggiornamento su Syberia 3, il cui inizio dei lavori è già stato annunciato a fine novembre. Per ora dobbiamo accontentarci dei primi di questi due artwork finiti in rete alcuni giorni fa, ma il team francese di Anuman Interactive ha già fatto sapere che non vedremo il gioco prima del 2014 o forse, addirittura, del 2015. Benoit Sokal sarà comunque della partita e si è detto entusiasta di poter tornare a scrivere e disegnare per la sua amata Kate Walker. Intanto, Syberia 2 ha da poco spento le nove candeline e da allora, considerando due discreti flop come Paradise e Sinking Island, attendiamo fiduciosi un ritorno di Sokal ai livelli di inizi 2000.

Asylum

Tanto per cambiare, su Kickstarter è approdata una nuova avventura grafica in prima persona a sfondo horror, trend ormai imperante e che sta conoscendo un insperato successo anche al di fuori del ristretto club degli avventurieri. Tra l'altro, anche in questo caso dovremo esplorare un manicomio abbandonato, ed ecco perché il team di Senscape ha scelto Asylum come titolo della sua prima avventura; prima per modo di dire, visto che alcuni dei ragazzi impegnati in questo progetto sono gli stessi dell'apprezzabile Scratches - Graffi mortali, risalente ormai a sei anni fa. La struttura di Asylum è già a un buon punto e il filmato sottostante lo dimostra chiaramente, ma Senscape ha bisogno ancora di circa 100.000 dollari per gli ultimi ritocchi e ha tempo per raccoglierli fino al 28 febbraio. L'enorme ospedale psichiatrico protagonista del gioco conterrà quasi 100 stanze, tutte esplorabili e contenenti oggetti, indizi o altri elementi utili al gameplay. L'atmosfera sembra quella giusta e anche tecnicamente, grazie al motore proprietario Dagon, il gioco promette bene; qui potete donare la vostra offerta e vedere un secondo filmato in cui gli sviluppatori parlano della loro nuova creatura e della campagna di Kickstarter.

http://youtu.be/aXs4Fysxsc4

Sherlock Holmes: Crimes & Punishments

The Testament of Sherlock Holmes mi è piaciuto parecchio, nonostante qualche enigma al limite del sadismo e una realizzazione tecnica così così (giusto per essere buoni). Visto però che Frogwares ha ormai alle spalle ben otto titoli ispirati a Mr. Holmes e al suo compagno Dr. Watson, il prossimo capitolo della serie vedrà una specie di nuovo inizio per lo sviluppatore francese. Da pochi giorni è infatti stato annunciato Sherlock Holmes: Crimes & Punishments, che non solo si avvarrà  dell'Unreal Engine 3 come motore grafico, ma offrirà ben otto diversi casi investigativi da risolvere e una grande libertà nelle scelte da prendere, tanto che gli sviluppatori hanno già parlato di dodici finali diversi. L'atmosfera del gioco dovrebbe allontanarsi dalla "classicità" vittoriana del passato della serie a favore di un look più moderno e adulto, nonostante già The Testament of Sherlock Holmes si sia dimostrata un'avventura tutt'altro che infantile o edulcorata. Il gioco è ancora nel pieno della lavorazione e si prevede una sua uscita entro la fine dell'anno su PC, Xbox 360 e PlayStation 3, magari nel periodo di settembre/ottobre come quello del capitolo precedente.

The Journey of Iesir

Non conoscevo Dream Cauldron come sviluppatore e immagino che questo team indie sia al suo esordio con l'interessante The Journey of Iesir. Le prime informazioni su questa avventura con fondali e personaggi disegnati a mano parlano di un mix davvero bizzarro di tantissime influenze; l'ambientazione dovrebbe essere quella rinascimentale, ma nel calderone del gioco pare ci sarà spazio anche per vichinghi, hippie figli dei fiori, demoni della tradizione giapponese, linguaggio scurrile e persino dei boss in stile gangsta-rap. Naturalmente il tutto sarà sommerso da humor a non finire e controlleremo fino a tre diversi personaggi, passando dal vichingo Daniel Trondhjemsfjord al vagabondo Michael e al freelancer Daniel. A dire il vero non c'ho ancora capito molto, ma ci sarà tempo per farlo; al momento, infatti, circolano solo due screenshot e Dream Cauldron sta ancora lavorando a un demo del gioco, la cui versione finale pare ancora piuttosto lontana.

Svelato The Witcher 3

Videopep #41 – Convalescenza

Videopep #41 – Convalescenza