Konami toglie l'Internet a Kojima (e altro gossip divertente)

Rieccoci a parlare della soap opera meno amata e comunque più seguita dell'anno, ovvero i casini tuttora in corso tra Konami e il suo ex dipendente prediletto Hideo Kojima. A quanto pare, i suddetti problemi riguardano (almeno da qualche tempo) l'intera forza lavoro, dopo l'introduzione di regole e punizioni in stile fabbrica sovietica. Stando a quanto riporta Nikkei, tradotto da Gematsu, tra telecamere che spiano i dipendenti e divieti di contatto col mondo esterno ce n'è abbastanza per fare un miniseguito di 1984. Preceduto da una demo giocabile a pagamento tipo Ground Zeroes, ovviamente.

Se non avete ancora letto la fonte, andateci perché trovate alcune chicche esilaranti come il fatto che i PC in mano a Kojima non abbiano (più?) la connessione a Internet e possano mandare solo messaggi interni. Mentre chi torna tardi dalla pausa pranzo viene sputtanato a furor di popolo, tramite altoparlante.

Dovrebbero farlo con tutti in Italia? Forse sì, ma non divaghiamo.

Intanto il budget di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain ha sforato gli 80 milioni di Dollari che, per una maxiproduzione odierna, non sono un record ma nemmeno briciole.

Facile pensare che Konami abbia già pronti 80 milioni di pedate in culo da recapitare a Kojima, se le vendite non saranno soddisfacenti.

La mensola di Shin X #28 - Danganronpa: dieci piccoli infami

La mensola di Shin X #28 - Danganronpa: dieci piccoli infami

Videopep #109 – I miei giochi di luglio 2015

Videopep #109 – I miei giochi di luglio 2015