Kojima non vuole essere il tizio di Metal Gear

Durante un'intervista ad EGM, tenutasi negli studi di Konami in quel di Tokyo, Hideo Kojima (assieme al suo cervello tecnoludico) ha parlato un po' del futuro della serie di Metal Gear, della tecnologia che muoverà i prossimi giochi e di come vuole essere ricordato nell'industria. "Sono spesso male interpretato" dice Kojima. "Ho sempre detto di voler lavorare a proprietà originali, ma lavorare su Metal Gear mi fornisce un sacco di benefici. Il Fox Engine, ad esempio, mi è costato un sacco di tempo e denaro, e fondamentalmente è stato sviluppato grazie a Metal Gear, per il prossimo titolo della serie. Nel prossimo Metal Gear introdurrò dei concept utili per molte altre proprietà intellettuali future". Konami non ha voluto chiarire se Kojima stesse parlando di Metal Gear Solid: Ground Zeroes o di un altro progetto legato a Metal Gear.

Kojima ha anche parlato delle ispirazioni che ha raccolto per lo sviluppo dei suoi lavori precedenti: "GTA III è uscito lo stesso anno di Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty, e mi ha dato l'idea che tutto il lavoro dietro ai due giochi fosse stato completamente diverso. L'area esplorabile dal giocatore era così vasta... era un qualcosa che andava oltre al game design, neanche il game designer avrebbe potuto immaginare ogni risultato possibile. GTA III mi ha decisamente aperto gli occhi.".

Infine, riguardo all'universo di Metal Gear e alla sua eredità nel mondo videoludico, dice: "ammetto che la mia speranza per il futuro è di leggere più "un gioco di Hideo Kojima" che "dal creatore di Metal Gear". Sento di non aver mostrato al mondo tutte le mie capacità. Posso sembrare pretenzioso, ma non voglio essere ricordato come "the Metal Gear guy" (il tizio di Metal Gear), c'è un sacco di cose che posso ancora fare.".

Un Kojima entusiasta del suo lavoro, curioso e poliedrico, intenzionato a lasciare ancora di più all'industria di quanto non abbia già fatto. Ebbravo Hideo.

The Walking Dead - Episode 5: No Time Left. È finita

Cinquepercinque #6 – È arrivato Wii U!